LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Paita: “La gronda si farà, Conte sarà smentito dai fatti”. Garibaldi: “Metodo Draghi deve riprendere da dove è stato interrotto”

A pochi giorni dal voto del 25 settembre 2022, Raffaella Paita e Silvia Garibaldi espongono il programma della lista Azione – Italia Viva – Calenda. La deputata uscente conferma l’impegno che porterà avanti sul tema infrastrutture, attaccando l’ex premier Giuseppe Conte: “La gronda a Genova non serve? Noi faremo la gronda e Conte sarà smentito nei fatti. Il nostro territorio ha bisogno di essere collegato e annuncio anche che si farà il tunnel della Valfontanabuona. I cantieri partiranno ad inizio anno, chiaramente sarebbe importante poter essere da pungolo perché queste opere si facciano, presto e bene. Il governo Draghi è caduto per responsabilità del M5S che ha iniziato la crisi, e con Lega e Forza Italia che hanno terminato quella crisi. Tutto questo fatto contro il Paese, a differenza nostra che abbiamo sempre dato fiducia a Draghi non alleandoci con chi ha scelto di farlo cadere. Noi siamo per i rigassificatori perché servono al Paese: per fare queste opere serve serietà, competenza, perché gli italiani hanno bisogno di questo”. A farle eco Silvia Garibaldi: “E’ un onore potersi candidare, penso di averne la preparazione dopo questi anni. Sono sempre stata sul territorio, in questa campagna elettorale ho conosciuto altre persone di territori adiacenti al mio. Mio dovere, se avrò il mandato di rappresentanza, sarà andare in visita periodicamente ai territori mantenendo con loro un rapporto diretto. Mai come in queste consultazioni è importante andare alle urne, speravamo di andarci in primavera ma i fatti sono andati diversamente. E il metodo Draghi deve ripartire da dove è stato interrotto”.

Più informazioni