Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 16.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Militare occupa il parcheggio disabili e minaccia l'agente che vuole multarlo

Un sergente sottoufficiale di 44 anni è stato deferito dalla Polizia locale di Santo Stefano Magra. La multa doveva essere di 85 euro con al massimo la decurtazione di due punti. Ora l'uomo rischia il carcere.

Militare occupa il parcheggio disabili e minaccia l'agente che vuole multarlo

Sarzana - Val di Magra - Prima ha posteggiato senza autorizzazione nel parcheggio per disabili. Poi ha insultato e minacciato un'agente della Polizia locale di Santo Stefano Magra che l'ha multato. Non è stata una buona giornata per un sergente della Marina, 44 anni residente alla Spezia, imbarcato su Nave Viareggio che è stato denunciato per minaccia a pubblico ufficiale.
Ad innescare il tutto è stato il colpo d'occhio dell'agente che si trovava in servizio nella zona di Decathlon a Santo Stefano Magra. Il parcheggio della catena dedicata all'abbigliamento e all'attrezzatura sportiva vanta 150 posteggi, ma il conducente di una Dacia Duster ha preferito piazzare la sua auto nello stallo per disabili posto davanti al negozio.

L'agente ha redatto un verbale da 85 euro e che prevede la decurtazione di 2 punti sulla patente. Poco dopo è arrivato il conducente della vettura. Stando a quanto riferito dalla Polizia locale il 44enne ha iniziato a muovere pesanti polemiche contro l’azione della donna in divisa in generale e in particolare, riferito all’agente sul posto, ha contestato che la sua uniforme non era in ordine in quanto sprovvista di arma.
L’agente della polizia locale, senza dar adito ad ulteriori polemiche, ha riferito di essere assunta a tempo determinato e che pertanto l’armamento può non essere previsto. A quel punto l’uomo, che si era fin da subito qualificato come sergente sottufficiale della Marina Militare esibendo il proprio tesserino nel tentativo di non essere verbalizzato, ha aggiunto che dopo quel verbale l’agente avrebbe finito di lavorare. Dichiarazione pesante che non è passata inosservata. Il Comando polizia locale di Santo Stefano di Magra ha quindi avviato il procedimento penale per il sottufficiale che prevede dai 6 mesi fino a cinque anni di reclusione.
In casi analoghi si è espressa anche la suprema Corte di Cassazione ribadendo che ai fini dell’integrazione del delitto di minaccia a pubblico ufficiale non è necessaria una minaccia diretta o personale, essendo invece sufficiente l’uso di qualsiasi coazione, anche morale, ovvero una minaccia anche indiretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News