un po' di ossigeno

Il decreto Sostegni va incontro alla crisi dell’economia della neve

Anche la stazione sciistica di Zum Zeri, potrà ricevere una liquidazione per la mancata stagione sportiva, saltata a causa delle misure restrittive imposte dall'emergenza sanitaria da Covid-19.

Lunigiana - Anche la Lunigiana, e in particolare Zum Zeri, potrà ricevere una liquidazione per la mancata stagione sciistica, saltata a causa delle misure restrittive imposte dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Le commissioni Bilancio e Finanze in Senato, infatti, hanno concluso l’esame del primo decreto Sostegni, atteso in aula domani, e tra gli emendamenti approvati in commissione spunta quello dedicato al sistema neve e al turismo montano, che accoglie le proposte avanzate dalle Regioni. "Il nuovo articolo adotta interamente le proposte che avevamo avanzato – commenta l’assessore al turismo della Toscana, Leonardo Marras –. In questo modo potranno arrivare agli impianti di risalita toscani oltre 2,4 milioni di euro che, insieme all’indennizzo ai maestri di sci, saranno liquidati direttamente dall’Agenzia delle entrate. Per le imprese invece di vendita di beni e servizi al pubblico dei comprensori sciistici toscani saranno distribuiti dalla Regione 2,5 milioni di euro". "Confidiamo – prosegue Marras – che con il decreto Sostegni bis verranno destinate ulteriori risorse alle Regioni per le imprese di questi territori".

05/05/2021 09:05:04


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie