Cavalli

Western Show Follo, l'opposizione: "Amministrazione ha scelto strada sbagliata"

Cinque Terre - Val di Vara - "Al di là del manifestare rammarico circa la vicenda dell’associazione 'Gli amici del cavallo' non volevamo andare. Le pagine dei social riportavano un diffuso malessere dentro il quale mancava la voce istituzionale. Non possiamo però tacere oltre perché le parole dell’amministrazione (QUI, ndr) ci inducono, sotto il profilo politico, ad una presa di posizione netta". Lo si legge nella nota diffusa dal gruppo di opposizione 'Cittadini in Comune'.
"È presente sul nostro territorio - proseguono i consiglieri Spinetti, Vaccaro, Quaretti e Bertoni - un’associazione che lavora ogni anno per l’organizzazione di un evento, l’unico, che esporta su scala nazionale e oltre il prodotto Follo quale vendita di un territorio. Alcuni numeri per dare il senso e la dimensione dell’evento, solo riferiti all’ultima edizione: 4000 visitatori, 100 cavalli, 150 fantini. Il quesito è se un’amministrazione ha il dovere di sostenere tale evento o no, perché ad oggi, osservando l’indirizzo preso (quello cioè di organizzare un’area adibita ad attività sportive riducendone gli spazi) si riduce nettamente anche la portata di questo.
Dov’è collocata la struttura equestre vi sono progetti alternativi che non la escludono ma sicuramente la ridimensionano. Si poteva discutere in apposita commissione, quando mai, almeno dei carichi contributivi sulle concessioni per il periodo Covid, perché a fare riferimento al secondo semestre 2019 e tutto il 2020 di fatto si entra nel periodo buio per gli eventi pubblici".

"In quella sede si poteva inoltre redigere il regolamento di assegnazione in concessione dei beni comunali, ma le commissioni sono gestite dalla maggioranza con valutazioni del tutto di parte. Se questa era la strada per recuperare un rapporto con cittadini e associazione si è scelta la strada sbagliata. Si è ancora in tempo per recuperare un evento che ormai potremmo annoverare come una parte della storia recente di questo comune, ci vogliono impegno e disponibilità, due voci assenti nella cronologia di questa vicenda", concludono i consiglieri.


16/02/2021 22:49:50


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie