"APPELLO ALLA PRUDENZA"

Otto comuni spezzini coinvolti dalle criticità delle nevicate | Foto | Video

Dall'alta Val di Vara al borgo di Vallecchia, sopra Castelnuovo passando per Bolano e Calice: i tecnici della Provincia lavorano senza sosta da giorni. Il monito: "Laddove ci sono criticità, ci si deve muovere solo per necessità".

Cinque Terre - Val di Vara - Non c'è sosta sulle strade dell'entroterra per arginare le criticità che un'intera settimana di precipitazioni si porta inevitabilmente dietro. Operazioni non stop iniziate prima della conclusione del 2020 e proseguite fino ad oggi: i tecnici della Provincia della Spezia, con in testa le squadre del settore viabilità, sono impegnati a garantire tutti gli interventi per fare fronte all’emergenza neve che sta proseguendo nell’entroterra spezzino, in particolare nella zona della Val di Vara, segnato da una serie di fenomeni metereologici del tutto eccezionali. Nelle ultime ore la Provincia della Spezia ha messo in campo un dispositivo di primo intervento composto da tre squadre di tecnici interni all'ente di Via Vittorio Veneto a cui si aggiunge una quarta squadra fornita da una ditta esterna in convenzione. Oltre a questo dispositivo è stata disposta una quinta squadra di supporto che oggi pomeriggio è impegnata a risolvere una serie di urgenze che si sono evidenziate nelle aree più complicate. Vista la condizione generale, ed il perdurare della situazione metereologica, è stato anche deciso l’allertamento di ulteriori due squadre per poter garantire altri interventi anche nella notte.

La missione basilare è quella di garantire l’accesso ai territori dei comuni interessati dall’emergenza, sia con spazzaneve che con veicoli spargisale. In queste ore l’area interessata dal numero maggiore di interventi è quella che coinvolge il tratto in quota, quindi i rilievi medi e maggiori, tra le zone di Bolano, Calice al Cornoviglio, Rocchetta Vara, Zignago, Sesta Godano, Varese Ligure e Maissana, con estensione degli interventi anche in località Vallecchia, sopra all'abitato di Castelnuovo Magra. Ulteriori interventi sono in programma sul resto della rete stradale spezzina per la possibilità di giacciate nella notte che potrebbero interessare anche aree a quote minori. Così il presidente della Provincia della Spezia, Pierluigi Peracchini: "Piccoli eventi franosi in alcune strade provinciali, dove stiamo anche programmando interventi più radicali da attuare prossimamente. Lo stesso vale per la situazione di pericolo dovuta ad alberi e rami lungo i bordi delle varie strade. In collaborazione con i Comuni gli interventi stanno consentendo di limitare al minimo i disagi a fronte di un evento meteo ben superiore a quelli che mediamente hanno interessato la nostra zona negli scorsi anni. Facciamo appello comunque al rispetto di tutte le condizioni di sicurezza per chi deve, esclusivamente per necessità, utilizzare le strade della Val di Vara e delle alture spezzine".

La presenza di autovetture private in queste zone deve infatti essere limitata, in modo da consentire ai mezzi di poter operare al meglio. Prudenza poi in tutte le strade della provincia che in molti casi potrebbero essere, per il calo delle temperature, segnate dalla presenza di ghiaccio. Grande lavoro da parte del personale ma situazione non ancora superata: "Il dispositivo messo in campo oggi è anche stato predisposto in funzione del fatto che domani, con la riapertura delle scuole e la ripresa di molte attività lavorative chiuse per le ferie, sarà necessario garantire la pulizia delle strade oggi segnate da altri fenomeni nevosi".


06/01/2021 15:13:15


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie