Si riducono i consumi, non quelli di suolo

Nel 2019 le nuove coperture artificiali hanno riguardato circa 16 ettari al giorno, ovvero 2 metri quadrati di suolo perso irreversibilmente ogni secondo. Lo ha stabilito l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale con il consueto rapporto sul consumo di suolo in Italia.

In buona sostanza l'espressione "consumo di suolo" rappresenta l'entità di superficie variata in un anno da una copertura naturale a una copertura artificiale del suolo.

Nel 2019 l'incremento di suolo consumato nella regione Liguria è stato di circa 52 ettari.
Tra i primi 10 comuni liguri per incremento di suolo consumato ci sono: Ameglia al secondo posto con circa 4 ettari, Sarzana al quinto posto con poco meno di 2 ettari e La Spezia al decimo posto con oltre un ettaro di "risorsa suolo" perduta.

Visto che non si riesce ad arrestare il consumo di suolo, appare opportuno bilanciare la tendenza in atto attraverso l'incremento delle superfici agricole, naturali e seminaturali derivanti da interventi di demolizione e rigenerazione.

Non facile.

04/10/2020 14:00:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 SCRIVI UN COMMENTO



Per inviare un commento devi essere loggato.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie