Migliora la qualità energetica delle case vendute

Un'indagine svolta da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha evidenziato segnali confortanti riferiti alla qualità energetica degli appartamenti ristrutturati venduti nel 2019.

Le abitazioni risanate e appartenenti alle classi energetiche A e B sono state il 36% del totale di quelle compravendute lo scorso anno. Nel 2018 furono il 22%, pertanto c'è stato un rilevante incremento di quelle migliorate dal punto di vista energetico.

Considerate le percentuali dell'analisi effettuata da ENEA i margini di progresso restano notevoli.
Nel futuro sarà necessario orientare in maggior misura la domanda di appartamenti ristrutturati verso quelli più efficaci sotto il profilo del risparmio energetico.

Per ottenere questo risultato sarebbe opportuno che i venditori abbiano ulteriori incentivi a riordinare i loro alloggi.
Mentre gli acquirenti dovrebbero conseguire una maggiore consapevolezza dei concreti vantaggi derivanti dall'acquisto di un'abitazione con un'elevata efficienza energetica.

Su questo processo virtuoso incombe, ahinoi, l'emergenza economica in atto.
L'auspicio è che siano adottati quei provvedimenti ad oggi indispensabili a sostenere il mondo della casa, da sempre fondamentale per l'economia nazionale.



02/05/2020 10:30:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 SCRIVI UN COMMENTO



Per inviare un commento devi essere loggato.

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie