Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Giugno - ore 21.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un lettore: "L’odissea del cittadino alle prese con la burocrazia"

Documento

- Cara redazione,
sono un anziano commercialista fornito di un po’ di esperienza e sono preoccupato di alcuni aspetti che caratterizzano la vita nazionale attuale (non tanto dell’ammontare del debito pubblico che anno per anno aumenta sempre più: tale aspetto sarà soprattutto a carico delle prossime generazioni !) ma, in particolare, di come la burocrazia pubblica gravi pesantemente sui cittadini, sui professionisti e sulle imprese italiane. Sono numerosi gli adempimenti burocratici che possiamo considerare farraginosi e perfino assurdi nella loro inutilità. Me ne vengono in mente alcuni ma gli esempi potrebbero essere molti altri. Un primo esempio è dato dalla normativa sul cosiddetto “antiriciclaggio”. I professionisti italiani e le imprese nazionali (pur non disponendo degli strumenti più idonei e raffinati) sono costretti ad una serie di adempimenti burocratici (che di per sé non valgono più di tanto) a dare dimostrazione di non essere autori o collaboratori di attività volte a coprire la provenienza di denaro da attività illegali. Per reprimere tali possibili attività illecite sarebbe opportuno emettere una norma che sanzioni in modo molto pesante chi fosse condannato in via definitiva per il compimento o il concorso nel favorire tali reati. Un secondo esempio proviene dalla normativa nazionale (di fatto la più disattesa) che disciplina la cosiddetto “privacy”. La legge, dotata di altissimo spirito burocratico, impone che siano stampate svariate migliaia di tonnellate di carta per rendere dichiarazioni che nessuno si è mai sognato di leggere. Il superamento di tale prassi assurda potrebbe essere analogo a quello auspicato per contrastare il riciclaggio di danaro proveniente da attività illecite: una pesante pena a carico di chi fosse condannato in via definitiva per violazione della cosiddetta “privacy”. Il terzo esempio: sono membro di collegi sindacali di società che partecipano a gare indette a livello nazionale e internazionale e, in tali occasioni, devo rendere una dichiarazione che, né io né mia moglie convivente con me, siamo affiliati a organizzazioni mafiose. Mi chiedo chissà quali risate si faranno le organizzazioni mafiose ! Viviamo in un’epoca in cui i rapporti economici non sono più autarchici ma si svolgono a livello globale e mondiale, Se l’Italia intendesse davvero proporsi di avviare a soluzione il problema della disoccupazione giovanile ed anche del modesto livello di occupazione della valente e pregevole componente femminile nazionale, non può oberare di adempimenti insulsi le imprese ed i professionisti italiani ma deve anzi favorire il loro sviluppo in modo che possano confrontarsi nella situazione più razionale ed equilibrata possibile con gli altri protagonisti del mercato nazionale e dei mercati internazionali. Qualora il cittadino apprezzasse la presenza e la corretta funzionalità degli organi pubblici nazionali, pagherebbe le imposte con la dovuta convinzione. In caso contrario sarà spinto a farlo di malavoglia (con le inevitabili possibili conseguenze del caso). Con i migliori saluti,

GIAN PAOLO FASOLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News