Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Maggio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una decina di sanzioni nel ponte di Pasqua, la provincia torna arancione

Un primo bilancio su com'è andato il ponte alla Spezia e un ripasso delle regole che tornano in vigore da domani.

ponte finito

La Spezia - Ultime ore di zona rossa per la Spezia e provincia, almeno 10 le multe elevate per il mancato rispetto delle norme anti Covid sugli spostamenti. Ed è così che a poche ore del ritorno in arancione, tranne che per il Ponente, si fa un primo bilancio di quello che è stato questo ponte pasquale.
Poco il movimento su strade e autostrade, anche se qualcuno non ha comunque rispettato le regole incappando nelle sanzioni. Almeno due quelle fatte dalla Polizia stradale spezzina e una decina quelle elevate dai carabinieri. Inoltre, in questi giorni nell'ambito del mancato rispetto delle normative anti Covid, è scattato anche un arresto: un cittadino dominicano è stato pizzicato a spacciare cocaina e hashish. Per lui il giorno di Pasqua è finito con le manette ai polsi e con un processo per direttissima (leggi qui). Essendo in totale divieto, oltre che per lo spaccio, per l'assenza della comprovata necessità è stato anche sanzionato per 400 euro.
Nel resto della Liguria sono fioccate le sanzioni. A Sestri Levante gli agenti della Polizia locale sono stati chiamati la notte scorsa da alcuni abitanti della Mandrella, collina sul mare a due passi dal centro storico, a causa della musica alta proveniente da una festa privata. Sono finiti nei guai 12 giovani tutti multati come previsto dalla legge. In provincia di Genova sono state sanzionate 42 persone per il mancato rispetto delle regole.

Ma gli spezzini seppur con fatica hanno comunque seguito per la maggior parte, le disposizioni regionali e governative. Da domani comunque la musica cambia. Se a Ponente si resta in rosso, alla Spezia e provincia si torna arancioni anche se rimane in vigore, per le secondarie di secondo grado la Dad al 100 per centro per tutte le scuole secondarie di secondo grado fino all'undici aprile. Questa è l'unica restrizione, in zona arancione che resta valida su tutto il territorio regionale.

Per il resto da domani cosa cambia?

- Le zone gialle sono eliminate, come detta l'apposito Decreto legge, fino al 30 aprile (Clicca qui per leggere il drecreto).

- 'coprifuoco' dalle 22 alle 5

- spostamenti consentiti all'interno del proprio comune. E' altresì consentito, ai residenti nei comuni sotto i 5mila abitanti, spostarsi in un raggio di 30 km senza tuttavia poter andare nei capoluoghi di provincia. Consentite visite a una sola abitazione privata, una volta al giorno, nel territorio comunale (per un massimo di due persone alla volta accompagnate da figli minori di 14 anni o disabili/non autosufficienti conviventi)

- chiusi bar e ristoranti; consentito l'asporto fino alle 18 per bar ed esercizi senza cucina, fino alle 22 per i ristoranti; consegne a domicilio senza restrizioni.

- chiusi centri commerciali nei prefestivi e nei festivi (tranne per negozi di alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie, tabacchi ed edicole all'interno dei centri commerciali stessi)

- aperti negozi e centri commerciali nei feriali

- scuole: in presenza materne, elementari e medie. Didattica a distanza 100% per le superiori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le regole da rispettare in zona arancione


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News