Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 20.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Giovinastri multistrato" e crocchi con birra e neonati

In Commissione sicurezza tengono banco le segnalazioni dei consiglieri Baldino e Cenerini. Melley chiede più controlli in vista delle riaperture.

audito il comandante
Assembramenti in Piazza Sant'Agostino

La Spezia - Non soltanto il Quartiere Umbertino e il 'caso' della partita di baseball al Parco del Colombaio al centro della seduta di ieri della I Commissione, presieduta dal consigliere Simone Vatteroni. Si è parlato, alla presenza del neo comandate della Polizia locale, Francesco Bertoneri, anche di altri temi. Il capogruppo di Forza Italia Fabio Cenerini ha toccato l'argomento scalinate: “Riguarda ragazzi molto giovani, non solo stranieri, ma anche italianissimi – ha affermato -. Li vedo spesso ammassati, spesso a bere, anche di pomeriggio, senza mascherine. Poi vanno a casa e ci sono i nonni che magari si ammalano. È anche da comprendere che in questa situazione i ragazzi abbiano meno occasioni di socialità, ma nelle normative o ci crediamo o non ci crediamo. Dobbiamo essere tutti responsabili, per chi lo è meno bisogna intervenire”. L'esponente azzurro ha riferito altresì di aver “segnalato decine di volte che vicino a Piazza Garibaldi, all'inizio di Via Torino, tutte le sere c'è un gruppo di rumeni, uomini, donne, con neonati, che si scolano birre dalle cinque, cinque e mezza, fino alle sette, sette e mezza. Segnalato più volte, ci sono tutte le sere. Quando ci sono le segnalazioni bisogna intervenire. E più volte ho segnalato vergognosi ammassamenti fuori dai bar in Via Sapri, perché purtroppo la gente quando gli dai la possibilità di lavorare, cerca di incassare. E spesso e volentieri, che fossero vigili, Polizia, Carabinieri, vedevano di arrivare alle 18.30 quando la gente era andata via e i bar erano chiusi. Questo è quello che mi segnalavano i commercianti della via, infuriati per la gente ubriaca e che si picchiava, per lo spaccio di droga. C'è uno spacciatore fisso che ho segnalato e che è sempre lì. Bisogna prendere questo Comitato di sicurezza e dare una svolta, più nel senso della prevenzione che della repressione, e dove non si riesce a prevenire bisogna reprimere”. Dall'esponente della maggioranza anche una richiesta di attenzione per la galleria che dà su Via Chiodo, nel tratto tra Via Prione e Corso Cavour: “Mi è stato riferito – ho più volte ricevuto telefonate dai negozi – che lì, in particolare d'inverno quando piove, si radunano numerosi ragazzi con casse, musica a tutto volume, alcol e, mi dicono, uso di droghe. In quelle giornate la situazione è invivibile”. Per il consigliere, per contrastare e prevenire queste e altre situazioni, “sarebbe utile avere più divise in giro in città, a piedi, non in auto. Una volta c'era la figura del vigili, poliziotto o carabiniere di quartiere, che a me piaceva”.

Dall'opposizione, l'esponente del misto Massimo Baldino ha toccato il tema delle panchine di Piazza del Bastione – settimane fa oggetto di una rimozione in chiave anti Covid-19 -, affermando che “nessuno ha fatto notare che, quando sono state rimesse, sono state prese d'assalto da gruppi di giovinastri multistrato senza mascherina. Se ci indigniamo tanto perché hanno levato le panche, dobbiamo indignarci a maggior ragione perché i nostri giovani non trovano niente di meglio da fare che occuparle in quel modo. E chi poteva prevederlo non è intervenuto, non mi sembra di aver visto sloggiare persone”. Dal consigliere Guido Melley (Leali) l'invito a porre attenzione, in chiave anti assembramento, alle aree mercatali spezzine, “in particolare al mercato del venerdì e in Piazza del mercato” (e qui il comandante ha evidenziato il lavoro di vigilanza sia in fase di installazione banchi, sia per evitare rischi contagio) e in vista “della settimana prossima, quando ci sarà, si spera, una riapertura graduale, ma questo comporterà possibili assembramenti di giovani e meno giovani”. Il consigliere ha quindi aggiunto: “Nel centro storico le pattuglie delle forze di sicurezza si vedono, ma la sensazione è che i controlli non siano tanti. In certi casi si capisce magari la ritrosia a farli per evitare reazioni, scontri. Ma essere presenti come pattuglie e intervenire poco in termini di dissuasione e deterrenza serve a poco”. Infine l'invito al comandante e all'assessore Ivani “a farsi parte attiva in sede di Comitato per l'ordine e la sicurezza perché ci siano più controlli, in particolare nei weekend, quando ritornerà a esserci gente in giro, cosa che in qualche maniera tutti ci auguriamo”.

Il comandante Bertoneri, recepite le varie osservazioni, ha, tra le varie cose, sottolineato la sua piena condivisione in merito alla preminenza del principio di prevenzione su quello della repressione, sottolineando che “presenza è deterrenza”, nonché il suo impegno massimo per una Polizia locale che operi appiedata, ove non necessario prendere il mezzo. “Quando i vigili non sono impegnati in interventi che comportino l'utilizzo del veicolo, devono svolgere il loro servizio al cento per cento a piedi, e mi risulta lo stiano facendo”, ha affermato, spiegando altresì che in centro, dal suo insediamento, ha disposto una pattuglia appiedata quotidiana con orari 8-13 e 14-19.30. “Anche in sede di Comitato per l'ordine e la sicurezza – ha continuato – il prefetto ha raccomandato alle altre forze di polizia una maggior presenza appiedata. Parcheggiare e farsi vedere. Una cosa che può anche consentire di raccogliere segnalazioni da parte dei cittadini". Il comandante ha fatto anche riferimento ai problemi di personale delle altre forze di Polizia: “Ne abbiamo anche noi ma conto siano risolti presto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News