Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 19.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Agenda Eventi La Spezia

Castello di San Giorgio (La Spezia)

Segnala un evento

Il Museo Archeologico del Castello San Giorgio in connessione con la mostra del CAMeC “Still life” ha dedicato un omaggio alle “nature morte” presenti sugli affreschi parietali di epoca romana rinvenuti ad esempio nelle domus delle zone vesuviane. In quell’epoca in realtà non esisteva ancora il genere pittorico della natura morta, tuttavia sono frequenti le rappresentazioni di vasi con frutta e vari tipi di alimenti raffigurati con spiccato naturalismo ed effetti illusionistici. Queste opere erano chiamati xenia, ovvero per queste raffigurazioni si usava lo stesso termine che indicava i ‘doni ospitali’ (i cibi freschi come frutta, verdure, uova, formaggi…) che gli ospiti trovano nelle proprie stanze come omaggio da parte del padrone di casa.

Ispirandosi alla pittura romana nel Museo è stata realizzata una “natura morta” esponendo i vasi e le suppellettili del Museo Archeologico, privilegiando nella scelta i reperti normalmente non visibili perché conservati nei depositi, facenti parte delle collezioni Fabbricotti, e quindi ritrovati a Luni, e Cappellini, provenienti per lo più dall’Italia meridionale.




Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News