Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Aprile - ore 16.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ricci (Pd): "Ponzanelli vuole accollare spese delle spiagge a tutti i comuni"

"problemi si risolvono seriamente"
Detriti sul litorale di Marinella

Sarzana - Val di Magra - Il segretario del Pd di Sarzana Rosolino Vico Ricci interviene in merito alla possibilità le spese per le pulizie del litorale di Marinella e Fiumaretta vengano in futuro suddivise - per il 50% del totale - fra i 32 comuni della provincia.
“La sindaca Ponzanelli - scrive Ricci - si sarebbe rivolta all’ATO Rifiuti della Provincia della Spezia per chiedere che le spese per la raccolta, lo smaltimento ed il trasporto dei rifiuti che ogni anno si accumulano sull'arenile di Marinella in conseguenza delle mareggiate, vengano sostenute dai cittadini di tutti i Comuni della Provincia. Siamo davvero al ridicolo. La Giunta Ponzanelli, nel primo anno di mandato, ha tentato di accollare quelle spese direttamente e personalmente all’allora sindaco Alessio Cavarra, non riconoscendo tra i debiti fuori bilancio il relativo importo (180.000,00 euro circa maturati nel del 2018), indispensabile per far decollare la stagione balneare estiva. In conseguenza di tale 'incomprensibile' accanimento, ne è sorta,infatti, una controversia tra'ACAM (che aveva effettuato il servizio), Comune di Sarzana e Cavarra,il cui esito nefasto per il Comune appare scontato”.
“In seguito - aggiunge - la Giunta Ponzanelli ha provato maldestramente ad accollare allo Stato le spese per la pulizia, lo smaltimento ed il trasporto dei rifiuti, facendo presentare un emendamento alla legge di bilancio mirato esclusivamente a favorire il nostro litorale, come se, facendosi carico di Marinella, il governo nazionale non dovesse poi fare altrettanto in favore dell’intero litorale italiano, con chissà quali costi, che sono per legge di competenza dei singoli Comuni interessati. Oggi la Ponzanelli suggerisce di far pagare le spese che riguardano la pulizia del nostro arenile ai cittadini della Val di Vara (solo per fare un esempio) pensando, con quest’ultima strampalata richiesta, non certo di risolvere il problema ma solo di ingraziarsi a buon mercato il disinformato favore dei Sarzanesi. Sarebbe come se il sindaco di Cervinia chiedesse a quello di Milano di concorrere alla spesa per lo spazzamento della neve dalle strade perché lì vanno a sciare molti milanesi. O come se il nostro ministro dei beni culturali chiedesse ai governi di mezzo mondo di concorrere alla spesa per il restauro dei capolavori degli Uffizi, dato che sono centinaia di migliaia gli stranieri che li visitano. Per fortuna - afferma Ricci - c'è chi affronta i problemi con serietà: proprio ieri il consiglio regionale ha accolto - almeno in parte - la proposta del consigliere PD Natale di incrementare, seppure gradualmente, la quota dei proventi delle concessioni demaniali fluviali da destinare alla prevenzione e alla pulizia dell'alveo del fiume Magra, così da contribuire in misura determinante a ridurre le cause dello stagionale 'invasione' delle nostre spiagge. I problemi seri si risolvono seriamente e non con la propaganda”.
Intanto il Comune ha già stanziato 26 mila euro per la pulizia delle spiagge libere di sua competenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News