Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 14.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Costa a Sarzana: "Siamo vicini alla quota di 500mila vaccinati al giorno"

Il sottosegretario alla salute questa mattina si è recato al San Bartolomeo e ha incontrato una delegazione di commercianti: "Contrapposizione politica fra chi è pro e contro aperture è dannosa per il Paese".

Andrea Costa a Sarzana

Sarzana - Val di Magra - Mattinata sarzanese per il sottosegretario alla salute Andrea Costa il quale dopo una visita istituzionale al San Bartolomeo ha ascoltato in via Mazzini le istanze di un gruppo di commercianti stremati dopo mesi di chiusure e aperture a singhiozzo.
“In ospedale ho avuto occasione di ringraziare il nostro personale del servizio sanitario nazionale – ha spiegato il rappresentante del Governo Draghi – che ha fatto un lavoro straordinario di cui dobbiamo essere tutti orgogliosi e sul quale noi dobbiamo continuare a investire. Per quanto riguarda le riaperture credo che la contrapposizione politica fra chi vuole aprire e chi vuole tenere chiuso non faccia il bene del Paese. Tutti vorremmo tornare alla vita di prima ma dobbiamo ancora fare i conti con dati che ancora oggi ci dicono che abbiamo oltre 400 deceduti e ventimila contagi al giorno, al San Bartolomeo la terapia intensiva è piena con dodici pazienti, siamo ancora in una situazione difficile e non si può abbassare la guardia, serve ancora uno sforzo di cittadini e attività.
Siamo anche consapevoli – ha aggiunto – di essere di fronte all'ultimo tratto di strada e dobbiamo avere la consapevolezza che l'unica via di uscita è procedere spediti con il piano vaccinale. Un mese fa – ha ricordato Costa – eravamo a 60mila dosi al giorno, oggi siamo a 300mila e i numeri dicono che arriveremo presto, forse entro metà aprile, all'obiettivo dei 500mila vaccinati al giorno. Questo grazie all'incremento della platea dei vaccinatori, all'aumento degli hub vaccinali e all'approvvigionamento di dosi. Abbiamo inoltre assunto con responsabilità l'obbligo vaccinale per gli operatori e introdotto lo scudo penale che spero venga ulteriormente ampliato a tutto il personale sanitario. Il trimestre che sta per iniziare sarà decisivo perché ne sono previste 52milioni, ci sono i requisiti per pensare che tra un mese la situazione degli immunizzati sarà decisamente migliore”.
Quanto al tema, altrettanto importante, della conseguenze economiche della pandemia, Costa ha sottolineato: “Credo che la politica debba avere sempre l'umiltà di andare sui territori e toccare con mano le situazioni drammatiche che vivono le nostre attività. Il nostro Paese non è fatto solo di grandi aziende ma anche di un tessuto produttivo minore che garantisce anche una funzione sociale. Parallelamente al piano di vaccinazione il Governo, come ribadito spesso dal premier, sta iniziando a ragionare sulle riaperture valutando puntualmente i dati dell'epidemia”.

Incontrando la delegazione dei commercianti – con l'assessore Italiani e i consiglieri comunali Maggiari e Precetti – Costa ha evidenziato: “Condivido le vostre preoccupazioni, ci siamo presi l'impegno di valutare la situazione settimana per settimana per arrivare a riaperture graduali con nuovi protocolli e controlli ma anche tempistiche di cui avete il diritto di essere informati. Sugli aspetti economici c'è la piena condivisione politica di incidere sulle spese delle attività per dare risposte immediate in termini di sostegni dei costi con priorità a chi è stato chiuso maggiormente”.

Accorata la richiesta di aiuto e chiarezza arrivata in tal senso dai presenti – fra i quali Fiammetta Gemmi, Monia Petreni, Francesco Ricciardi ed Eros Sabella – che hanno affermato: “Ci siamo indebitati, rischiamo di morire e di lasciare per strada i nostri dipendenti. Siamo stati per anni asse portante di questo Paese ma il Governo ci ha abbandonati, non possiamo resistere ancora”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News