Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Aprile - ore 21.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Concessioni loculi, Casini (Siamo Sarzana): "Situazione incresciosa, giunta rimedi"

"famiglie non avvisate sulla scadenza"
Concessioni loculi, Casini (Siamo Sarzana): "Situazione incresciosa, giunta rimedi"

Sarzana - Val di Magra - “Ho verificato che ad oggi risultano scadute circa seicento concessioni per i loculi cimiteriali all'insaputa dei parenti dei defunti, che facevano legittimo affidamento sulla prassi di avviso preventivo avviata negli anni scorsi dal Comune”. Lo afferma la consigliera comunale di Siamo Sarzana Beatrice Casini che ieri mattina ha depositato un'interrogazione per sindaco e assessori al demanio e ai lavori pubblici per chiedere come mai non vengano più avvisati i parenti prima delle scadenze.
“Il Comune di Sarzana – scrive - a partire dal 2014 (anno in cui sono andate a scadere le prime concessioni) e fino al 2018, ha sempre provveduto ad avvisare personalmente i parenti del defunto, prima dell’imminente scadenza della concessione, provvedendo altresì ad affiggere un appropriato manifesto negli appositi spazi del cimitero comunale e dando quindi tempo e modo agli interessati di provvedere al rinnovo. La concessione infatti una volta scaduta non può essere rinnovata e pertanto i parenti sono chiamati a liberare i loculi dalle salme dei propri cari e decidere cosa fare dei resti”.
“Il Comune di Sarzana, che ha ormai “esaurito la disponibilità di loculi liberi” a partire dal 2019 ha ritenuto di non avvertire più personalmente e tantomeno per tempo, dell’imminente scadenza della concessione, con l’evidente scopo di favorire il recupero dei loculi presumibilmente per rivenderli senza sobbarcarsi i costi occorrenti per la costruzione di nuovi spazi cimiteriali. Per questo – aggiunge – numerosi cittadini si stanno recando a palazzo civico per chiedere chiedere il rinnovo delle concessioni relative ai loculi cimiteriali dei propri cari, dopo averne casualmente constato l’intercorsa scadenza del termine contrattualmente stabilito (30 anni per le concessioni rilasciate dal 1984 al 1991 e 25 anni per quelle rilasciate a partire dal 1992)”.

Casini chiede quindi se l'amministrazione “non ritenga opportuno porre rimedio all'incresciosa situazione creata assumendo ogni atto amministrativo idoneo a consentire a chi non è stato illegittimamente preavvertito dell’imminente scadenza della concessione del loculo cimiteriale, di poter esercitare il diritto a richiedere il rinnovo della concessione” e “di avvisare ciascun parente prima e non dopo tale scadenza, permettendo così agli interessati di decidere per tempo e in piena autonomia se provvedere al rinnovo oppure liberare lo spazio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News