Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 20.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Borsa di studio Meneghini, regolamento ok. Torna tema onorificenza XXI Luglio

Unanime approvazione da parte del consiglio comunale sarzanese.

Definita la commissione
Comune di Sarzana - Piazza Matteotti

Sarzana - Val di Magra - Approvato all'unanimità dal consiglio comunale il regolamento relativo alla borsa di studio intitolata a Pino Meneghini, noto e stimato giornalista, storico e fotografo sarzanese scomparso nel 2017. Il regolamento prevede una commissione composta da due rappresentanti del consiglio comunale (uno per la maggioranza, uno per l'opposizione), da uno rappresentante della famiglia Meneghini, del Parentucelli Arzelà, dell'Isa13; e stabilisce un finanziamento di 2.500 da parte dell'ente comunale. La borsa di studio ha due rami, uno rivolto al Parentucelli Arzelà, uno alle Poggi Carducci. Per partecipare gli studenti saranno chiamati a realizzare un elaborato storico relativo a temi ed eventi, legati a Sarzana, riferiti all'arco temporale che va dall'avvento del Fascismo alla fine del secondo conflitto mondiale.
“Meneghini era un'enciclopedia vivente e un punto di riferimento per i giovani sarzanesi, una figura storica e stimata da tutti”, ha aperto il dibattito l'assessore Stefano Torri. “Meneghini – ha affermato il consigliere Andrea Pizzuto (FdI) – ha dato tanto alla divulgazione della storia di Sarzana in tutta Italia, una figura di grandi capacità e coerenza. Sarebbe bello, dopo questa prima tornata rivolta alle medie e alle superiori sarzanesi, estendere la borsa di studio, visto che Meneghini era conosciuto anche nel resto della provincia e oltre. E mi auguro si riesca una volta o l'altra – io penso lo riproporrò e credo il sindaco sia d'accordo con me – a dare a Meneghini l'onorificenza XXI Luglio per onorarne ancor di più la figura e la divulgazione che ha fatto di importanti fatti riguardanti la nostra città”. Un tasto, quello dell'onorificenza, sul quale negli ultimi due anni non sono mancate vive polemiche.

“Mi sforzo di non cadere nel semi tranello che Pizzuto ha tentato di iniettare nella discussione di stasera – ha esordito il capogruppo Pd Damiano Lorenzini -, farò un intervento pacifico. Questa proposta nasce dal Pd, alla cui idea hanno aderito anche le altre opposizioni, con la finalità di avere un appuntamento ricorrente che possa rendere veramente omaggio alla figura di Pino Meneghini, ricordandolo attraverso ciò che amava fare: scrivere di storia della sua città”. Il capogruppo di Cambiamo, Luca Ponzanelli, ha parlato di “una scelta coerente dell'amministrazione nella misura in cui è in linea con la volontà di valorizzare una figura storica per Sarzana. Ricordo che qualcuno ci accusava di voler in qualche modo strumentalizzare Pino Meneghini, accusa particolarmente spiacevole... oggi l'amministrazione propone di votare un'idea non venuta direttamente dalla maggioranza, ma lo fa con piacere perché la volontà dell'amministrazione di valorizzare Meneghini è genuina, al di là di partiti e contrapposizioni”. “Ricordo con affetto Meneghini, persone di grane cultura e promotore della storia sarzanese. Doveroso ricordarlo”, ha osservato la capogruppo pentastellata Federica Giorgi. “Una figura illustra sotto il profilo culturale e umano, sempre disponibile al dialogo e alla condivisione”, ha ricordato il capogruppo popolare Andrea Precetti. Su analoga lunghezza d'onda, fronte Italia viva, il consigliere Umberto Raschi, che ha definito la borsa “un'iniziativa importante per il presente e per il futuro della città”. “Giusto che la memoria di Meneghini sia trasmessa ai ragazzi, iniziativa assolutamente positiva”, il commento di Lucia Innocenti, Lega. Quindi l'intervento in qualità di consigliere da parte del presidente dell'assemblea Carlo Rampi: “Esprimo gioia, anche per la conoscenza personale con Meneghini, per l'unanimità che si profila stasera. La borsa andrà a stimolare nelle scuole una ricerca su un periodo storico complesso che potrà dare rilevanti frutti di studio e approfondimento. Un 'oggetto' importante intitolato a una persona importante”. Quindi il voto compatto dell'assemblea per approvare il regolamento e dare il 'La' alla borsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News