Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 14.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Antenna alla Fortezza, Ricci (Pd): "Comune pilatesco"

Foto inserimento antenna alla Fortezza di Sarzanello

Sarzana - Val di Magra - "La pilatesca sufficienza con la quale l'Assessore Campi ha liquidato l'accorato appello dei residenti di via Fortino che si oppongono all'installazione di un altro impianto di trasmissione elettronica a ridosso della Fortezza di Castruccio merita di essere stigmatizzata. Gli studi scientifici sugli effetti dell'esposizione alle radiazioni elettromagnetiche per l'uomo, per gli animali e per le piante, sono ancora in corso, ma appaiono ormai accertati effetti biologici anche dalle radiazioni deboli.
La preoccupazione dei residenti è dunque giustificata non solo dalla contiguità della nuova prevista installazione al monumento simbolo della Città, ma anche da seri dubbi sulla salubrità della stessa.
E dire - come ha detto l'Assessore Campi - che il Comune "non può fare nulla in presenza di un accordo privato fra chi installa e il proprietario del terreno" è troppo comodo.
Il Comune, pur non potendo, attraverso strumenti urbanistico-edilizi, regolamenti e/o ordinanze contingibili, vietare l'installazione di apparati con riferimento ad  aree generalizzate del territorio, ben può invece individuare in modo specifico siti sensibili da tutelare anche oltre i limiti normativi; ciò può avvenire attraverso l'approvazione del 'Piano delle antenne' al quale l'ultima Amministrazione di centrosinistra aveva posto mano pochi mesi prima dell'avvento della Amministrazione Ponzanelli e al quale quest'ultima - in tre anni - non ha fatto compiere alcun progresso dopo l'iniziale adozione.
Eppure già al tempo dell'insediamento della Destra a Sarzana era stato autorevolmente accertato e reso noto che l'approvazione del Piano delle antenne richiede una VAS  e che il Comune - essendo Autorità Procedente (che approva il Piano) - è anche Autorità Competente al rilascio del Parere Motivato di VAS.
La conseguenza di quanto sopra è che se il Comune è Autorità Competente deve decidere anche se assoggettare a VAS o meno il Piano Antenne. La normativa regionale è chiarissima.
Quindi il Comune sa benissimo che la competenza sulla VAS per i Piani come quello sulle antenne di telefonia è sua ma continua ad evitare di assumersi le proprie responsabilità. Eppure sa altrettanto bene che la VAS (ordinaria) va fatta, perché per legge sono assoggettati a VAS tutti i piani per il settore delle telecomunicazioni.
E del resto - operando fra la avvenuta adozione e la tanto sospirata approvazione la cosiddetta 'disciplina di salvaguardia' - non si può obiettare che l'istanza del privato è da accogliere ineluttabilmente perché è già stata formulata.
E se non fosse così la cosa sarebbe ancora più grave, perché con i suoi ritardi l'Amministrazione Ponzanelli porterebbe tutta intera la responsabilità di questa vicenda.
- a causa di questi ingiustificabili ritardi all'Amministrazione Ponzanelli ha tirato le orecchie perfino il Difensore Civico.
Altro che "Comune impossibilitato a intervenire", Assessore Campi...".
                                   

Vico Rosolino Ricci
Segretario PD Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News