Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Luglio - ore 23.13

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Pulizia spiagge, coinvolgere anche comuni toscani"

L'intervento di Italia viva, In Azione Sarzana, Europa Verde/Più Europa, Psi e Azione.

"Facciamo presto"
Detriti sul litorale di Marinella

Sarzana - Val di Magra - "Senza entrare in alcuna polemica politica che ci pare in questa fase inutile e senza venire meno al nostro ruolo di opposizione a questo malgoverno cittadino, vorremo però, su una questione così importante e spinosa come la pulizia delle spiagge, dire la nostra". Lo si legge nella nota congiunta diffusa da Italia viva, In Azione Sarzana, Europa Verde/Più Europa, Psi e Azione). "Non trattandosi di una questione di poco conto vista la ripetibilità dell'evento e l'ingente impiego di risorse - prosegue la nota - noi riteniamo giusto che le spese di pulizia non ricadano completamente sui cittadini dei comuni di Sarzana ed Ameglia. A loro carico dovrebbe spettare la parte della spesa più consistente (ipotesi del 50%) avendo comunque il ritorno economico derivante dalla gestione delle spiagge e per il restante sarebbe giusta la partecipazione di tutti gli altri comuni che sono sulla sponda fluviale e che comunque dovrebbero tenere pulita la loro zona. Si parla della questione da almeno venti anni senza mai raggiungere l'obbiettivo. Con gli strumenti necessari e i dovuti accordi tra Regioni sarebbe auspicabile la partecipazione anche dei comuni della vicina Toscana, ma in modo particolare noi siamo del parere che tutti di concerto dovrebbero operare molto di più in fase di prevenzione e provvedere in anticipo alla pulizia del fiume e alla mitigazione degli eventi oramai ripetitivi".

"Sia da esempio cosa è successo in questo ultimo anno che è sconcertante e dà la dimensione di quanto non sia corretto far pagare ai soli sarzanesi responsabilità che sono anche di altri.
Nello stesso tempo auspichiamo che si faccia presto: se vogliamo alimentare la speranza che la stagione estiva non sia compromessa, procediamo celermente senza perdere ulteriore tempo in inutili e sterili polemiche", conclude la nota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News