Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 16.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Migranti? Ma quale fame, sono tutti robusti. E noi li coccoliamo"

Magdi Cristiano Allam parla di Islam e immigrazione al Santa Caterina Park Hotel di Sarzana. E paragona l'Europa all'Impero romano prossimo alla caduta.

'CORANO SENZA VELI'
Magdi Allam, tempo di firmacopie

Sarzana - Val di Magra - Una sostituzione etnica per l'Europa che ha come strumento "migliaia di giovani uomini tra i 20 e i 30 anni" e come mandanti "le grandi lobby finanziare". Questo è quanto sta cominciando a verificarsi secondo Magdi Cristiano Allam, giornalista e scrittore italo egiziano che stasera ha fatto tappa al Santa Caterina Park Hotel di Sarzana, ospite della Lega Nord (QUI il forte intervento di Stefania Pucciarelli), per parlare di Islam e presentare la sua nuova fatica, 'Corano senza veli'.

Di fronte a oltre centoventi persone, Allam ha raccontato il suo percorso: l'arrivo in Italia, l'impegno per la promozione di un Islam laico e moderato, le minacce, il rapporto con Oriana Fallaci, la presa di coscienza "che il problema non è il radicalismo, ma l'Islam stesso, per quanto esistano tanti musulmani laici e moderati", quindi l'abbandono della fede musulmana in luogo di quella cristiana. "L'Islam non avrà mai un Illuminismo perché non contempla l'uso della ragione, non lo legittima", ha affermato, per poi paragonare la situazione attuale dell'Europa "del relativismo" a quella dell'Impero romano nella sua parentesi finale.

E sullo status dei migranti arrivati in Italia, Allam non ha dubbi: "Solo il 5-10 per cento è formato da profughi. I migranti che vediamo tutti i giorno sono dei ragazzi giovani di sana e robusta costituzione, e noi li coccoliamo. Scappano dalla guerra? Se c'è una guerra, a scappare sono donne e anziani, non certo uomini tra i 20 e i 30 anni, che invece restano a combattere. Hanno fame? Chi ha davvero fame non va a protestare davanti alle prefetture per la qualità del cibo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News