Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 21.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Malgoverno sarzanese è palese, Pd al lavoro per ampliare proposta politica"

Intervento di Vico Rosolino Ricci, segretario del Partito democratico di Sarzana.

"Delega acritica alla Regione"
Rosolino Ricci

Sarzana - Val di Magra - L'avvento di Enrico Letta alla segreteria nazionale del Partito Democratico ha consentito che in pochi giorni il gran lavoro fatto in precedenza da Zingaretti per 'mettere in sicurezza' il PD e salvaguardarne l'identità liberasse ad ogni livello nuove energie, galvanizzasse le truppe già in prima linea e ne mobilitasse di quelle silenti da tempo, spalancasse le porte a nuovi aderenti e ne riaccogliesse di vecchi, purché animati solo dal sincero desiderio di rimboccarsi le maniche (come Beatrice Casini a Sarzana).
E i primi segnali confortanti si avvertono già nei sondaggi.
Il nuovo Segretario nazionale ha già fatto mostra di saper parlare all'ala più progressista del centrosinistra (ius soli) come a quella di ispirazione liberal-democratica. Ma è palese una rinnovata e non parolaia attenzione per i giovani (ai quali Letta propone il riconoscimento del diritto di voto a 16 anni) e per le donne (che vuole fortemente veder valorizzate intanto nella propria 'famiglia politica', il PD), oltre ad una particolare autorevolezza nella interlocuzione con Draghi sull'agenda democratica, che costringe Salvini a goffi tentativi di 'intestarsi' la paternità di singoli provvedimenti o di cercare grottesche visibilità (come le trasferte a San Marino in caccia di qualche centinaio di vaccini russi...).
Anche a Sarzana il Partito Democratico sta già compiendo ogni sforzo per approfondire ed ampliare la propria proposta politica ed il proprio modello di città, dando voce al contributo di tutti coloro che siano mossi non da ambizioni personali, né da spirito di rivalsa, ma soltanto da  quella sincera passione, da quell'offerta gratuita di vecchie e nuove competenze che ha già consentito al PD sarzanese di tornare ad essere di gran lunga il primo partito della città.
Il malgoverno di Sarzana da parte della destra è ormai palese. Del nuovo Puc non si sa nulla; il litorale è in abbandono; la macchina comunale è allo sfascio e si registra un esodo dei dipendenti; il ruolo di guida nei servizi sociali abbandonato e le associazioni scacciate dai centri sociali; immobilismo totale e delega acritica alla Regione di ogni decisione...
Con un PD rafforzato sarà possibile coltivare un dialogo leale, costruttivo e paritario con tutti coloro che si riconosceranno nell'ampio campo progressista - alternativo alla destra a guida sovranista - che si è già formato su scala nazionale ma che dovrà includere a Sarzana anche forze civiche e personalità indipendenti di rilievo.
                                     
Vico Rosolino Ricci, Segretario Pd Sarzana
                      

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News