Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Luglio - ore 11.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Le 'terre della Luna' puntano al Recovery per il rilancio dopo la pandemia

I comuni del distretto Val di Magra – Val di Vara sono pronti a firmare un protocollo unitario che punta ad intercettare i fondi Next Generation Ue. Già individuati oltre cinquanta possibili interventi sul territorio.

mobilità, transizione ecologica e cultura
Anfiteatro di Luni

Sarzana - Val di Magra - “Convogliare le risorse di Next Generation Ue in investimenti concordati per consentire al territorio di partecipare in modo attivo alla trasformazione italiana”. È questo l'obiettivo del protocollo che si preparano a firmare i comuni della Val di Magra e della Val di Vara, con Sarzana come coordinatore, per presentare un piano congiunto che punti sul valore delle infrastrutture per la mobilità, la cultura, la didattica, l'innovazione digitale, l'economia green, il turismo e di conseguenza l'inclusione sociale offrendo soluzioni lavorative ai giovani.
Per pianificare la ripartenza dopo la pandemia che ha colpito duramente anche la nostra provincia dunque tutti i comuni coinvolti hanno compreso l'importanza di lavorare in sinergia – forse come mai prima d'ora – partendo dalle basi del già esistente distretto turistico e dalla ricchezza geografica, paesaggistica, storica e culturale, per creare “un sistema fortemente innovativo, che sappia influire sulle programmazioni settoriali che si stanno sviluppando”. Intercettare, anche in parte, le ingenti somme messe a disposizione del recovery – per le quali non sono state ancora definite le percentuali per i comuni - consentirebbe infatti di concretizzare sul territorio almeno una parte degli oltre cinquanta interventi complessivi individuati, la maggior parte dei quali sovracomunali che in totale sommano quasi quattrocento milioni di euro.

Il protocollo, curato da Fabio Boccardi, Stefano Milano e Sabrina Vitali e denominato “Next generation Ue Terre di Luna”, costituisce quindi “la base per mettere a punto, congiuntamente, la fattibilità del piano, con azioni e programmi integrati da presentare alla Presidenza del Consiglio e alla Regione Liguria e con cui concorrere all'utilizzo dei finanziamenti assegnati dall'Europa all'Italia attraverso il Recovery Fund”.
Gli articoli che sono chiamati a sottoscrivere i sindaci di tredici comuni - ma altri potrebbero aggiungersi - individuano oltre ai già citati punti chiave che vanno dalla digitalizzazione alla coesione, mentre il piano si strutturerà essenzialmente su due livelli con progetti di 'sistema' strategici a prescindere delle aree in cui si sviluppano e di 'settore' che hanno precisa collocazione territoriale.
Per quanto riguarda la mobilità si punterà sul collegamento con realtà produttive, residenziali e turistiche con la realizzazione di “nodi di scambio intermodale a servizio del territorio con l'integrazione fra vettori marini, ferroviari e stradali”, mentre la voce riguardante la transizione ecologica guarderà al recupero di strutture insediative storiche e alla valorizzazione di aree di interesse ambientale costiere ed interne, e un'agricoltura “di precisione” con piattaforme digitali di settore.
Cultura e turismo avranno ovviamente un peso non indifferente, da valorizzare con una rete “dei contenitori monumentali e dei siti archeologici, l'attivazione di sistemi ad alta tecnologia per la didattica e la fruizione museale ed espositiva e progetti di collegamento tra aree anche interregionali sugli assi della grande viabilità storica”. “La straordinaria ricchezza ambientale e naturale – si legge ancora - i forti caratteri identitari che connotano le peculiarità culturali e delle produzioni agroalimentari e, non ultimo, un tessuto strutturato di imprese che operano nel settore del turismo rurale, rappresentano la base su cui innestare un vero e proprio sistema di governance per rendere efficiente la struttura e consolidare la domanda, in crescita, di fruizione turistica”.

Un patrimonio da promuovere anche tramite portali dedicati, app e cartografie georeferenizate ed elementi di realtà aumentata, con una diffusione capillare di reti Wifi sul territorio e grande attenzione all'infomobilità nei collegamenti.
Grande attenzione come detto sarà riservata alla ricerca e alla formazione delle competenze degli operatori e soprattutto dei giovani. Così come la coesione che “risulta fondamentale per uno 'sviluppo territoriale' più equilibrato e sostenibile”. Per questo “la ricerca di strutture per le diverse tipologie di housing sociale sono con assoluta priorità indirizzate ai centri storici, coniugando in tal modo il recupero di edifici degradati o inutilizzati con la necessità sociali. Materiali e impianti ecosostenibili e rinnovabili costituiscono la 'terza gamba' del tavolo virtuoso delineato”.
Come indicato nel protocollo il Comune di Sarzana avrà il compito di coordinare il processo complessivo di realizzazione degli interventi previsti nell'atto, promuovere azioni ed iniziative necessarie a garantire il rispetto degli impegni e degli obblighi dei sottoscrittori e infine monitorare in modo continuativo lo stato di attuazione del documento.
Gli altri comuni coinvolti al momento sono Ameglia, Arcola, Bolano, Castelnuovo, Lerici, Luni, Santo Stefano, Vezzano e i quattro della Val di Vara Calice, Rocchetta, Sesta Godano e Zignago. Il protocollo resterà comunque aperto alle adesioni di enti, istituzioni, rappresentanze di categoria, fondazioni, Università, strutture didattiche, istituti di credito e imprese interessate all'attuazione del progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News