Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 14.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Summer school 'promossa', ma Napoleone resta senza Maria Luigia

Paolo Asti, presidente di Starté, parla della quattro giorni di formazione tenutasi a Sarzana: "Pronti a una seconda edizione, partendo a metà mese per consentire la partecipazione agli allievi delle accademie".

"Entusiasmo e passione"
Un Napoleone... dalla Terra del Dragone

Sarzana - Val di Magra - Formazione, approfondimento, incontro e confronto con artisti, professionisti dell'editoria, del management e dell'organizzazione, il tutto con una spolverata di ironia. Questa è stata la Summer School di Starté - dal titolo Volevo essere Napoleone ma sono diventato Picasso - tenutasi a Sarzana dal 1° al 4 luglio, iniziativa che ha partecipato con successo alla Call for ideas promossa dal Comune. Abbiamo scambiato qualche parola in merito con Paolo Asti, presidente di Starté.

Prima edizione della Summer School andata. Quale il bilancio?

"Il bilancio è molto positivo, abbiamo riscontrato entusiasmo e passione sia da parte dei docenti che dei discenti. Il format della Summer School funziona in una cittadina come Sarzana che ha un centro storico raccolto e pieno di spunti storici e artistici interessanti per tutti. Finita questa prima parte, ora avvieremo la seconda, che, dopo una fitta relazione tra tutti i partecipanti, culminerà in un mostra prevista nel prossimo autunno sempre alla Fortezza Firmafede con l’esposizione dei lavori dei maestri che hanno messo in relazione la loro esperienza con il talento degli allievi".

Chi sono stati prevalentemente i partecipanti? Giovani, artisti, aspiranti curatori...

"E’ stata una partecipazione molto variegata, fatta da giovani che hanno spiccata sensibilità verso le arti e manifestata attraverso discipline diverse, ma anche persone più adulte che hanno dimostrato di avere cognizione che la voglia di apprendere non deve mai venire meno".

Pensa si possa replicare? Con quali, eventuali, modifiche o implementazioni al format?

"Il format ha funzionato, non abbiamo avuto impedimenti. Se ci sarà la volontà da parte dell’amministrazione io sono intenzionato a ripetere la S.S.S.S. anche il prossimo anno facendo tesoro dell’esperienza di quest’anno. Per non perdere la presenza di tanti allievi delle accademie che quest’anno non sono potuti intervenire perché impegnati con gli esami, sarà fondamentale spostare la data di inizio a metà del mese di luglio e partire almeno con un paio di mesi di anticipo con la comunicazione che comunque fin da questa edizione è stata efficace".

Abbiamo visto aggirarsi per Sarzana un Napoleone arrivato dalla Terra del Dragone. Cosa combinava? Come si è trovato con la gente del posto?

"Napoleone (simpaticamente impersonato da Giovanni Zhou di Starté, ndr) cercava Maria Luigia, aveva un bellissimo letto a disposizione, offerto dal nostro sponsor Perdormire, ma Maria Luigia non ne ha voluto sapere. Con la gente del posto è passato rapidamente dal sentimento di stupore a quello di simpatia. Per la mostra di questo autunno speriamo nell’arrivo di Picasso…".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Napoleone alla Summer school di Starté Alessandro D'Asaro
Summer school Starté Archivio CdS
Summer school Starté Archivio CdS


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News