Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Giugno - ore 19.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A scuola d'arte sotto l'ala dell'imperatore

Dal 1° al 4 luglio a Sarzana la Summer school di Startè, con artisti, curatori, organizzatori, docenti. Stamani la presentazione a Palazzo civico.

Napoleone e Picasso
Sarzana summer school Startè 2021, la presentazione

Sarzana - Val di Magra - Volevo essere Napoleone ma sono diventato Picasso!, questo lo scoppiettante slogan della Sarzana summer school Startè 2021, organizzata nella capitale della Val di Magra dal 1° al 4 luglio prossimi. Una quattro giorno dedicata all'arte e a tutti i processi connessi a un evento artistico – creazione, management, cura, critica. Dodici appuntamenti rivolti a giovani e meno giovani – l'iniziativa è pensata per una trentina di partecipanti – che vogliano affinare il loro approccio al linguaggio e al mondo dell'arte, nelle sue più varie declinazioni. La Summer school è diretta da Paolo Asti, presidente di Startè, e affidata alla cura scientifica del professor Valerio Dehò. Un'iniziativa che ha partecipato con successo alla Call for Ideas lanciata dal Comune di Sarzana, che oggi ne ha ospitato la conferenza stampa di presentazione. “È bello che a Sarzana nasca non solo cultura, ma una scuola di cultura, con dei maestri straordinari del nostro territorio che si sono messi a disposizione e iniziano questa avventura assieme a noi. Una scuola d'arte come questa nel nostro territorio non c'è mai stata”, ha esordito la sindaca Cristina Ponzanelli.

Asti ha lodato la scelta di Palazzo civico di fare un bando: “Anche io quando ho fatto l'amministratore ho sempre ragionato in termini di bandi, non solo per la trasparenza, ma anche perché è un banco di prova che consente di mettere sul tavolo idee, creatività e capacità, anche di innovare. Non una cosa da poco, quindi, la scelta dell'amministrazione di Sarzana, non tutte hanno questo tipo di sensibilità”, ha affermato l'ex assessore alla Cultura della Spezia, soffermandosi poi sul motto della Summer school. “Il bando – ha spiegato – dava premialità a chi mostrasse capacità di interazione o con la figura di Dante, nei 700 anni dalla morte, o con quella di Napoleone, scomparso due secoli fa. E allora non ci siamo rifatti a una citazione della madre di Picasso, che disse che il figlio, se avesse scelto la carriera ecclesiastica, sarebbe diventato papa, mentre avesse preso quella militare, ecco che sarebbe diventato Napoleone... 'ma invece ha voluto essere Picasso', disse la signora. Del resto, per molti versi, oggi gli artisti sono i nuovi Napoleoni – abbiamo visto a che prezzi sono andate alcune opere digitali”. Il legame con l'imperatore corso naturalmente non si esaurisce nella citazione di donna Maria, ma torna in alcuni appuntamenti sella Summer school, che non a caso è patrocinata da Le Souvenir Napoleonien. Asti ha quindi menzionato il nutrito parterre con che i discenti potranno ascoltare e conoscere: oltre al presidente Startè stesso, il curatore Nicolas Ballario, il fotografo Claudio Barontini, il docente e giornalista Tonino Bettanini, il presidente Federcultura Andrea Cancellato, il direttore Allemandi Editore Luigi Cerutti, il designer e grafico Marco Condotti, il docente di Estetica Valerio Dehò, il corrispondente per la Liguria di Le Souvenir Napoleonien Federico Galantini, il direttore di CdS Fabio Lugarini, il capo ufficio stampa del ministero dei Beni culturali Mattia Morandi, gli artisti Virgilio Rospigliosi, Giuliano Tomaino e Francesco Vaccarone. “Il nostro augurio – ha concluso Asti - è che questa sia un'edizione numero zero e che l'appuntamento si rinnovi nei prossimi anni. Ad ogni modo la Summer school non finisce il 4 luglio: continuerà almeno per due mesi con la mostra Volevo essere Napoleone ma sono diventato Picasso, cioè un'esposizione a cui parteciperanno gli artisti e gli iscritti alla scuola, che se ne occuperanno, secondo la loro inclinazione, ora dal lato creativo, ora come curatori, ora con testi critici o come organizzatori”.

“Sono felice che questa cosa accada a Sarzana – così in conferenza il maestro Vaccarone -, dove sessant'anni fa ho tenuto la mia prima mostra, assieme a Graziano Dagna, alla Biblioteca Martinetti. Una città che è sempre stata ricca di artisti e che per me è un po' una seconda patria. Riuscire, con iniziative come questa scuola estiva, a dare il frutto complessivo della nostra esperienza alle nuove generazioni, è il modo migliore perché non si disperda il valore di un linguaggio creativo”. “Un appuntamento dal titolo geniale – ha esordito il maestro Tomaino -. Geniale come Napoleone, che lo fu al punto da riuscire a diventare imperatore. E che era anche così ladro da rubare opere d'arte in tutto il mondo. Aveva una cupidigia... ma evidentemente l'arte la amava. E poi Picasso: altrettanto ladro – ha rubato tutto quello che ha potuto nell'arte, nel guardare, nel vedere - ma ancora più creativo, capace di far nascere un nuovo mondo. La creatività è come un arcobaleno, non sai dove inizia e dove finisce. Tutti ne abbiamo un po', basta avere il coraggio di usarla”. Infine Claudio Barontini, che, assieme a Rospigliosi, sarà protagonista di un evento tra Fortezza Firmafede e centro storico: “Cerco di fare foto che raccontino storie. La sfida sarà andare a trovare luoghi, immagini, persone che raccontino Napoleone a Sarzana. Andremo alla ricerca di fantasmi”.

La Summer school ha il contributo degli sponsor Perdormire, Doro supermrcati e Italianity City Market; media partner Il Giornale dell'Arte, partner tecnico Pgn Comunicazione urbana 2013. Per iscrizioni (costo 80 euro valevole per l'intera manifestazione) info@starteitalia.it – 0187875839. Startè è al 16 di Piazza Europa alla Spezia.

Programma della Summer school

Giovedì 1° luglio

ore 17.00
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Saluto di benvenuto ai partecipanti
Cristina Ponzanelli, sindaco di Sarzana

ore 17.30 (APERTO AL PUBBLICO)
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Napoleone a Sarzana: verità e leggenda
Federico Galantini, corrispondente per la Liguria “Le Souvenir Napoléonien”, Parigi

Ore 19.00
Loggiato di Gemmi AperiTalk
La prego non sia formale
Rospigliosi – Tomaino – Vaccarone
tre artisti a confronto.
Conduce Fabio Lugarini, giornalista

Venerdì 2 luglio

Ore 9.30 - 12.30
Fortezza Firmafede e Centro Storico
Fotografare e dipingere Sarzana
e Napoleone
con Claudio Barontini e Virgilio Rospigliosi

Ore 9.30 - 12.30
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Dal Pensiero Creativo al Finissage
della Mostra
Idee e azioni per la realizzazione di un
evento artistico
con Paolo Asti e Marco Condotti

Ore 16.00 (APERTO AL PUBBLICO)
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
L’Italia RipArte
Cristina Ponzanelli, sindaco di Sarzana
Mattia Morandi, capo ufficio stampa
Ministero dei Beni Culturali
Andrea Cancellato, presidente Federcultura

Ore 17.30
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Curare l’Arte, Curare con l’Arte
Valerio Dehò con Francesco Vaccarone e
Giuliano Tomaino

Ore 19.00
Loggiato di Gemmi AperiTalk
Luigi Cerutti e Nicolas Ballario presentano
Il Giornale dell’Arte

Sabato 3 luglio

Ore 10.00
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Comunicare ad Arte
dalla comunicazione istituzionale a quella d’impresa l’arte che comunica.
Mattia Morandi, capo ufficio stampa
Ministero dei Beni Culturali
Luigi Cerutti, direttore Allemandi Editore
Tonino Bettanini, giornalista
Nicolas Ballario, curatore
Evento in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti Liguri
con riconoscimento dei crediti formativi

Ore 15.00–17.00
Visita allo studio di Giuliano Tomaino

Ore 17.00–19.00
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Fotografare e dipingere Sarzana e Napoleone
con Claudio Barontini e Virgilio Rospigliosi

Ore 19.00
Loggiato di Gemmi AperiTalk
presentazione del volume Valerio Dehò: “Il bello il brutto e il sublime”
L’Autore conversa con Francesco Vaccarone

Domenica 4 luglio
Ore 9.30 - 12.00
Fortezza Firmafede, Sala delle Capriate
Volevo essere Napoleone ma sono diventato Picasso. La Mostra.
Analisi e sintesi del lavoro svolto con incarichi per l'organizzazione dell’omonima mostra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarzana summer school Startè 2021 Archivio CdS


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News