Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 15.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ex Hotel Mogol sgomberato, ora la proprietà dovrà bonificare

degrado
Lo sgombero del Mogol

Sarzana - Val di Magra - Polizia di Stato, Carabinieri e Vigili del Fuoco, coordinate da Prefettura e Questura della Spezia e coadiuvate dalla Polizia Locale e uffici tecnici comunali, impegnate per tutta la mattina in un intervento di sgombero dell'immobile “ex Hotel Mogol”, in viale XXV aprile, in esecuzione dell'ordinanza disposta nei giorni scorsi dal sindaco Cristina Ponzanelli. L’atto contingibile e urgente è stato assunto dalla prima cittadina a seguito dell’iter istruttorio e procedimentale con il supporto della Prefettura, a tutela della privata e pubblica incolumità dopo che a metà febbraio scorso era stato oggetto di denuncia per occupazione abusiva che aveva dato origine a nuovi sopralluoghi congiunti di polizia e tecnici del comune di Sarzana, che ne avevano evidenziato la pericolosità. Ora la proprietà dell'immobile, un istituto bancario, dovrà, sempre in esecuzione dell'ordinanza sindacale, formalmente impedire ogni accesso alla struttura e alle sue aree di pertinenza fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. All'interno sono stati individuti arredi divelti, vetrate infrante, manufatti pericolanti, una piscina dismessa, nonché segni di occupazioni abusive pregresse.

Questa mattina dalle 07, in presenza della proprietà, terminata la ricognizione e bonifica di polizia, confermata l’assenza di occupanti abusivi, accertata nei sopraluoghi dei giorni scorsi operati dal Commissariato in ultimo nella giornata di domenica e lunedì scorso, gli operai hanno iniziato i lavori, che proseguiranno nei prossimi giorni. Importante l’intervento dei Vigili del Fuoco attivati in relazione alla presenza di bombole del gas esauste. Nel corso dei servizi, non sono state registrate criticità. L’intervento odierno è l’esito di un percorso avviato nei mesi scorsi ed oggetto di valutazioni del Comitato Provinciale ordine e sicurezza pubblica, che ha all’attenzione i siti interessati da occupazioni abusive ed i luoghi di aggregazione a rischio, col fine di accelerarne le operazioni di messa in sicurezza, anche per i correlati aspetti di igiene e sanità pubblica.

La segnalazione relativa alla presenza di occupanti era stata inoltrata al Comune dal Comando dei Carabinieri di Sarzana, che aveva seguito l'istruttoria della pratica insieme agli uffici tecnici comunali, i servizi sociali e la polizia locale. "Grazie al supporto del Prefetto, del Questore e di tutte le Forze dell’Ordine - dichiara l’assessore alla sicurezza Stefano Torri-. Quella dell’ex Mogol è una situazione su cui da tempo chiedevamo di poter intervenire. Ora a seguito dello sgombero ci aspettiamo che la proprietà, come d’accordo, bonifichi, isoli e interdica ogni nuovo accesso alla struttura e alle sue aree pertinenziali. Vogliamo intervenire caso per caso, per eliminare le sacche di degrado della città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sgombero Mogol
Lo sgombero del Mogol



Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News