Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Aprile - ore 15.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Armi della Seconda guerra mondiale nel pozzo del Teatro Impavidi | Foto

Fucili e munizioni sono state subito presi in consegna da artificieri e forze dell'ordine. Ponzanelli: "Sarzana si conferma città attraversata dalla storia".

residuati trovati dagli speleologi
Uno dei fucili ritrovati agli Impavidi

Sarzana - Val di Magra - "Sarzana continua a dimostrarsi città attraversata dalla Storia, recente e più antica e questo ci riempie di orgoglio e consapevolezza”. Così il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli in merito al ritrovamento di fucili e munizioni nel pozzo situato sotto il palco del Teatro degli Impavidi di Sarzana. (QUI)
“L'inaspettata sorpresa del ritrovamento di reperti militari all'interno del nostro Teatro – prosegue - è certamente un episodio curioso, ma che dimostra quanto questo edificio sia stato e continua a essere testimone negli anni degli avvenimenti e della storia cittadina, e per questo merita un'attenzione particolare, oltre al suo insostituibile ruolo di protagonista della cultura cittadina. L'attenzione e la valorizzazione del nostro incredibile patrimonio storico rappresentano, difatti, scelte sempre corrette e che rivendichiamo, perché è dalla nostra storia che possiamo ampliare l'attrattività della città nel futuro. Nel nostro Teatro abbiamo investito tanto e continueremo a farlo, perché da una parte abbiamo scelto di non cercare scorciatoie sulla sicurezza e dall'altra perché crediamo nel valore di investire su quello che si è mostrato essere un autentico motore culturale della città e dell'intero territorio. Sperando, del resto, che tutti i templi della cultura del nostro Paese possano tornare ad alzare i loro sipari quanto prima. Noi siamo pronti”.

Nella giornata di ieri infatti, nel corso di un'ispezione a cura degli speleologi del gruppo di Sarzana, la parte più antica della struttura di piazza Garibaldi ha restituito due fucili a moschetto e circa 200 munizioni con caricatori nascosti a dieci metri di profondità in una valigetta, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.
Una sorpresa inaspettata per i tecnici che, negli ultimi anni, spinti dall'Amministrazione comunale che ne ha fatto un suo obiettivo strategico, hanno continuato a effettuare verifiche e controlli sulla struttura di uno dei teatri storici più belli della Liguria e del nord Italia, con l'obiettivo della valorizzazione continua, allo scopo di valorizzarlo e renderlo sempre più fruibile e sicuro.

Sono stati infatti investiti circa 100mila euro dall'ente negli ultimi due anni, nel costante lavoro di adeguamento alle prescrizioni normative del teatro per l'adeguamento e l'implementazione degli impianti antincendio e di sicurezza, così come richiesto dai Vigili del Fuoco con cui è stata continua la collaborazione per la messa in sicurezza degli Impavidi, seguendo anche le precise indicazioni della Soprintendenza.

Interventi nei quali si è inserito anche quello di ieri per approfondire la fattibilità da parte dell'Amministrazione comunale di un nuovo impianto geotermico che possa - rispettando i precisi vincoli imposti dalla Soprintendenza - ampliare la fruibilità del teatro anche durante l'estate.
Immediatamente è scattata la segnalazione alle autorità competenti e sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale e gli artificieri che hanno messo in sicurezza il materiale rinvenuto - rivelatosi subito non pericoloso - ma ponendolo sotto sequestro e allontanandolo dal teatro: per garantirne lo stato di conservazione i fucili sono stati conservati in un contenitore con dell'acqua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News