Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 14.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ancora bocconi avvelenati in Val di Magra, bonificata un'area a Ponzano

tre interventi in pochi mesi
I bocconi avvelenati trovati a Ponzano Magra

Sarzana - Val di Magra - Resti di carne e pesce macinati e mescolati a sostanze velenose. E per questo il cane antiveleni Alma assieme al Nucleo specializzato dei Carabinieri di Bosco di Corniglio di Parma sono tornati in provincia, per la precisione a Ponzano Magra.
A portare alla luce la presenza di queste esche è stato un cittadino allarmato alla vista di quei sacchetti. I Forestali sarzanesi hanno fatto un primo sopralluogo e hanno perlustrato la zona rinvenendo a terra, in ordine sparso, nove sacchetti per il congelamento di alimenti depositati da ignoti e contenenti residui di carne macinata e tranci di pesce.
"Tutti i sacchetti presentavano un piccolo foro, probabilmente realizzato allo scopo di attirare la fauna attraverso l'olfatto - si legge in una nota della forestale -. Per le modalità di confezionamento e la distribuzione a terra i sacchetti sono stati ritenuti esche avvelenate e quindi sono stati posti sotto sequestro per essere sottoposti ad accertamenti analitici".

A seguito del ritrovamento gli uffici comunali sono stati attivati per la tabellazione dell'area e successivamente sono stati attivati il Nucleo di Bosco di Corniglio e Alma. Il fiuto del cane ha permesso di rinvenire, sul luogo della bonifica, un altro boccone costituito da un trancio di pesce. "Anche questa esca è stata consegnata presso l’istituto zooprofilattico sperimentale di la spezia competente per le analisi di rito - conclude la nota -. È il terzo caso in soli due mesi in Val di Magra: in precedenza i forestali erano già intervenuti in località Bradirola e nella zona del Gaggio di Luni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nucleo cinofilo antiveleno, Carabinieri forestali


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News