Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Aprile - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Nessun nesso tra il decesso e la situazione di Via Cavana"

La sindaca di Arcola, Monica Paganini, replica a quanto affermato dal consigliere Navalesi nel corso dell'ultimo consiglio.

Trebiano
Monica Paganini e Gianluca Tinfena

Sarzana - Val di Magra - “Non c'è alcun nesso tra i due fatti citati dal consigliere Navalesi. Abbiamo accertato che la persona è stata prontamente soccorsa dal 118 ed è deceduta dopo aver ricevuto l'assistenza richiesta”. La sindaca di Arcola, Monica Paganini, è intervenuta stasera per replicare a quanto affermato dal consigliere di opposizione Alessandro Navalesi (Alternativa per Arcola), il quale, nel corso del consiglio del 2 marzo scorso, aveva collegato il tragico fatto a problemi di accessibilità di Via Cavana, a Trebiano. La strada in questione, ha poi precisato la prima cittadina, “è privata, collinare, sterrata, chiusa al suo estremo, senza continuità perché non è di collegamento ad alcuna viabilità. Una strada interpoderale di terriccio e ciottolato storicamente utilizzata per arrivare ai fondi agricoli e successivamente alle abitazioni che ci si sono costruite negli anni successivi. Il sedime della strada vicinale, compresi gli accessori e le pertinenze, è giuridicamente privato, di proprietà dei titolari dei terreni latistanti. L'eventuale diritto reale di transito pubblico si rinviene se esiste concretamente un diritto di servitù di passaggio a favore di una collettività. Resta quindi in questo caso da verificare la sussistenza della cosiddetta dicatio ad patriam, che si configura quando i proprietari mettono a disposizione del pubblico la strada, assoggettandola all'uso collettivo di transito, e si realizza effettivamente e non sulla carta. Sono quindi strade private vicinali quelle che vengono utilizzate da un numero definito e circoscritto di utenti per fini privati. Questa ipotesi in giurisprudenza si verifica per esempio per le strade senza uscita, strade a fondo cieco. Le strade vicinali private che assumono invece un carattere pubblico, lo sono perché adducono a luoghi pubblici di interesse generale, e vengono utilizzate abitualmente dalla generalità dei cittadini”. Parole, quest'ultime, corroborate dalla menzione di una sentenza della Cassazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News