Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 19.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Daspo Willy" per la rissa del giorno dopo l'Epifania

Divieto di frequentare i locali del centro di Sarzana per quattro 25enni. Se recidivi, rischiano 2 anni di carcere e multa fino a 20mila euro. E' il provvedimento introdotto dopo l'uccisione del giovane di Colleferro.

erano volate le sedie
"Daspo Willy" per la rissa del giorno dopo l'Epifania

Sarzana - Val di Magra - Arrivano i provvedimenti per la rissa dell'Epifania. Il 7 gennaio scorso, attorno alle 19.45, un gruppo di giovani italiani hanno datoo luogo ad una zuffa nei pressi di un esercizio pubblico a Sarzana, in piazza Matteotti. Sul posto erano intervenute le pattuglie della Radiomobile dei carabinieri e le volanti del commissariato. Con non pochi sforzi avevano riportato la calma tra quattro 25enni che avevano preso parte alla rissa, dispensandosi calci e pugni e lanciandosi sedie e tavolini presi dal dehor di un vicino bar, senza fermarsi nemmeno all’arrivo delle pattuglie. La sera stessa erano stati denunciati a piede libero dai carabinieri.
Ulteriori accertamenti svolti dell'Anticrimine hanno spinto il questore della Spezia ad adottare nei loro confronti la misura di prevenzione del cosiddetto “Daspo urbano” o “Daspo Willy”, imponendo ai destinatari il divieto di accesso presso alcuni esercizi pubblicie locali di pubblico trattenimento del centro di Sarzana. I provvedimenti sono già stati notificati: vanno da un minimo di sei mesi ad un massimo di quindici, modulati a seconda dei vari pregiudizi di polizia che già risultavano a carico o meno dei diretti interessati.
In caso di violazione dei divieti, è prevista la pena della reclusione da sei mesi a due anni nonché la multa da 8mla a 20mila euro.
Si tratta del provvedimento introdotto dopo la vicenda di settembre a Colleferro del giovane Willy Monteiro Duarte, che consente di realizzare un'azione preventiva per contrastare ogni forma di violenza che possa verificarsi in prossimità di esercizi pubblici o locali di intrattenimento, volto a scoraggiare episodi di movida violenta. E’ il primo caso di applicazione sul territorio sarzanese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News