Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 05 Maggio - ore 19.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Variante liberata dopo dieci ore, i lavoratori: "Uniti possiamo ottenere qualcosa"

Si è conclusa la manifestazione pacifica di ristoratori ed esponenti di altri settori che hanno bloccato Sarzana chiedendo aperture e ristori. Gemmi: "Stufi di sentirci discriminati".

"fermi noi, fermi tutti"
Ristoratori e commercianti sulla Variante

Sarzana - Val di Magra - E' stato sciolto alle 18 al grido di “Vogliamo lavorare” il presidio dei lavoratori che da questa mattina (QUI) e per tutta la giornata hanno bloccato e rallentato il traffico sulla Variante Aurelia di Sarzana per protestare contro le chiusure di ristoranti e attività e chiedere ristori e attenzione dal Governo.

Dieci ore di mobilitazione – autorizzata dalla Questura - promosse dal gruppo “Fermi noi, fermi tutti” che hanno pacificamente paralizzato la viabilità per far sentire le proprie istanze. Fra le voci che si sono alternate al megafono particolarmente significativa quella di Fiammetta Gemmi del Caffè storico di via Mazzini: “Siamo stufi di sentirci discriminati, siamo gente seria e l'Italia ha bisogno di noi. Abbiamo il personale da pagare – ha arringato – dipendenti che contano sui nostri stipendi, siamo un asse portante del turismo, dobbiamo essere uniti e ricordarci di questo momento, ci vogliono senso di appartenenza e collaborazione”. “Sarzana – ha aggiunto – non è stata amata e valorizzata dai suoi amministratori ma noi non dobbiamo farci prendere dallo sconforto, resistiamo e quando riapriremo ci organizzeremo per far si che la nostra città possa tornare a splendere. Dobbiamo essere positivi nonostante tutto e farci sentire di più”.
Quindi Eros Sabella che prima di liberare la strada ha invitato tutti i presenti a coinvolgere altre persone per una battaglia nazionale che a breve potrebbe ricevere risposte concrete da parte del Governo. “Solo uniti possiamo ottenere qualcosa – ha concluso – possiamo crescere ancora”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News