Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Aprile - ore 09.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Turismo e commercio, Italiani: "Lavoriamo sulle 'riforme' per ripartire"

Dopo il crollo di arrivi e presenze del 2020 Sarzana prova a guardare ai prossimi mesi, l'assessore: "Mercato del giovedì più agile e digitale, isole zonali a inizio estate. In attesa dei grandi eventi puntiamo su iniziative contenute".

"moderato ottimismo"
Roberto Italiani

Sarzana - Val di Magra - Anche per il turismo sarzanese, così come per quello provinciale, l'anno appena trascorso ha avuto esiti nefasti, con un crollo prevedibile dato dalla pandemia (QUI). I dati diffusi in questi giorni dalla Regione parlano infatti di ventimila arrivi in meno in città rispetto al 2019 (-42,45%) e di 73.070 presenze (cioè i giorni pernottati) perse rispetto all'anno precedente. Una voce quella dell'economia legata al turismo salvata solo in parte dai mesi estivi e sulla quale pesa l'incertezza per una stagione 2021 che pone ancora molti interrogativi su spostamenti e possibilità di realizzare iniziative, legati anche alla diffusione del contagio e alla somministrazione dei vaccini.

“Il crollo era purtroppo prevedibile anche se personalmente temevo numeri ancora peggiori – spiega a CdS l'assessore al commercio e al turismo Roberto Italiani – l'auspicio è che nei prossimi mesi le cose possano migliorare e si possano così allentare le limitazioni che hanno inevitabili ripercussioni sul turismo. Per Sarzana questo è un anno molto importante visto le ricorrenze che riguardano Dante Alighieri e Napoleone e in una situazione normale avremmo tantissime iniziative da sviluppare oltre alla grande mostra di Banksy che fortunatamente ha potuto riaprire. Oggi però dobbiamo fare i conti con questa situazione di incertezza che ci vede costretti a limitare le attività e puntare su iniziative contenute, nel fine settimana ad esempio (dal 5 al 7 marzo) si terrà lo “Sbarazzo” organizzato dai commercianti per gli ultimi giorni di ulteriori saldi. Come amministrazione ci stiamo concentrando sulle riforme lavorando a diversi regolamenti da applicare prima possibile, come quello riguardante l'occupazione di spazi pubblici per le attività commerciali che sta per arrivare all'iter finale con i passaggi in commissione e consiglio comunale”.

E' dei giorni scorsi invece l'approvazione delle linee di indirizzo per il nuovo mercato del giovedì, cosa cambierà?
“La proroga sulle concessioni non permette di intervenire fino al 30 giugno 2021 e fino a quella data lavoreremo per sistemare ogni dettaglio per poi partire appena sarà possibile. L'obiettivo è quello di ottimizzare il mercato facendolo diventare un momento importante per tutti: cittadini, ambulanti ma anche negozianti. Come? Anche attraverso l'utilizzo di tecnologie digitali e la creazione di un database dettagliato su ogni operatore che consentirà a noi di avere sempre un quadro completo della situazione, ai fruitori di poter trovare subito la merce cercata e agli ambulanti di avere maggiore visibilità e canali promozionali autonomi. Abbiamo lavorato anche per migliorare viabilità e sicurezza nelle ore del mercato e per risolvere alcune problematiche che riguardano le attività che hanno dehors e i negozi che il giovedì si trovano le vetrine coperte. Siamo in attesa di capire quando sarà disponibile la nuova piazza Martiri e di capire quanti banchi potranno essere sistemati lì ma grazie anche all'utilizzo di cartografie satellitari riusciremo a fare una disposizione nuova e più agile dei banchi”.

A che punto è infine l'avvio delle isole zonali per la raccolta dei rifiuti già attese nei mesi scorsi?
“In questo caso stiamo attendendo che Acam finisca di valutare tempi e possibilità di fare investimenti perché per quanto ci riguarda il progetto è cantierabile. Entro questa settimana dovremmo avere qualche aggiornamento circa la tempistica ma l'obiettivo resta quello di avere le isole montate fra giugno e luglio per poi partire con il mese di sovrapposizione con il porta a porta. Dopo la recente approvazione del regolamento sulla videosorveglianza da parte del consiglio, lunedì è invece in programma un importante incontro per l'utilizzo delle telecamere per disincentivare gli abbandoni di rifiuti. Stiamo cercando di fare il possibile su tutti i fronti e sono moderatamente ottimista per i prossimi mesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News