Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 10.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tedeschi scrive a Costa: "Al San Bartolomeo disorganizzazione per le vaccinazioni"

La lettera al sottosegretario che nei giorni scorsi era stato in visita a Sarzana: "Ritardi e assembramenti, intervenga".

"persone al freddo"
Vaccinazioni a Sarzana

Sarzana - Val di Magra - Pietro Tedeschi scrive ad Andrea Costa ma questa volta il tema non è il futuro del Parco di Montemarcello Magra Vara, bensì quello della gestione delle vaccinazioni nel nostro territorio. Argomento che riguarda il primo come cittadino neo vaccinato e il secondo in quanto sottosegretario alla sanità del Governo Conte.

“Ieri sono stato chiamato per la prima inoculazione al San Bartolomeo di Sarzana – scrive il commissario dell'ente di via Paci - ero particolarmente contento per i tempi del mio turno (70/74 anni) e mi sono presentato sul luogo, come richiesto dalla Asl 5, qualche minuto prima del mio turno (16,20). Arrivato ho trovato il caos più totale: persone assembrate sia all’interno che all’esterno che cercavano di capire quando sarebbe stato il proprio turno, la risposta era sempre quella di “siamo in ritardo” senza poter dare certezze di tempi alle persone che man mano si accumulavano all’esterno, cercando di capire dal proprio vicino come era la sua situazione. Assembramenti di una certa pericolosità, nel tempo del distanziamento sociale, persone anziane con fogli da compilare contro i muri o nelle panchine esterne, persone fragili lasciate all'esterno, dove peraltro faceva freddo e c’era molta corrente. Chiedendo poi spiegazione sui tempi mi è stato riferito che dovevamo stare distanziati altrimenti sarebbe successo come il giorno prima che avevano dovuto chiamare le forze dell’ordine per sciogliere gli assembramenti che si erano creati. Nel caos più totale – prosegue Tedeschi - sono riuscito a potermi sedere nella sala d’aspetto pre ambulatorio (ore 18), dove è stato detto, a me e agli altri, che dovevamo gestirci noi la fila di entrata tipo “chi è l’Ultimo” con grande scoramento dopo ore di attesa esterna di molti anziani. Alle 18,10 ho fatto il vaccino e 20 min dopo lascio la struttura”.

“Ora caro sottosegretario mi dirà perché scrivo a lei queste cose e non all'Asl5 o altri in Regione. Scrivo a lei perché conoscendo il nostro territorio, ed essendo sottosegretario alla sanità e non allo sport, vorrei capire perché a Sarzana la gestione sia così nel caos e soprattutto se questo è un caso isolato oppure fa parte di un insieme disorganizzato, che preoccuperebbe molto per la capacità di una gestione di massa che oggi ancora non si intravede. Ho la certezza che un suo intervento – conclude Tedeschi - possa incidere sia sulla situazione locale e per una speranza nazionale di capacità massiva di organizzazione. Abbiamo tanto bisogno di sicurezza, visto che siamo il paese europeo più gravato dai lutti, ma anche di certezze organizzative che sappiano farci sperare di vedere il futuro. Speriamo di poter tornare a goderci la normalità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News