Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 08 Maggio - ore 13.13

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sindaci con i lavoratori: "Ci sono condizioni per ridare fiato alle attività"

A Sarzana nuova manifestazione di "Fermi noi, fermi tutti", in piazza anche amministratori e lavoratori di altre categorie. Le palestre: "Da sette mesi non vediamo un euro".

"un anno dopo nelle stesse condizioni"
Protesta "Fermi noi, fermi tutti" in piazza Matteotti

Sarzana - Val di Magra - Non più solo baristi, ristoratori e commercianti, ma anche titolari di palestre e piscine, lavoratori della cultura, associazioni di categoria e amministratori. La protesta del gruppo riunito sotto la sigla “Fermi noi, fermi tutti” dopo le due giornate di blocchi stradali sulla Variante, oggi si è spostata in piazza Matteotti a Sarzana dove proprio un anno fa era partito il primo grido d'allarme degli operatori della ristorazione per le conseguenze economiche della pandemia.
Dodici mesi dopo la simbolica consegna delle chiavi però per loro e per i lavoratori di tantissime altre categorie, le cose non sono cambiate. “Siamo ancora qui per gli stessi motivi – ha spiegato in apertura Eros Sabella – le speranze di un anno fa si sono perse ma oggi abbiamo una maggior consapevolezza. Abbiamo la forza dei numeri e non siamo più disposti a farci prendere in giro, siamo ancora qui a chiedere la libertà di poter lavorare. Siamo partite Iva, piccole attività, dipendenti in cassaintegrazione, palestre, lavoratori dello spettacolo e dei service. Da mesi ci promettono di poter tornare alla normalità ma nel frattempo ci siamo indebitati e quando saremo alla fame peseremo sullo Stato”.

Iniziata come previsto alle 15.00 e proseguita, anche sotto la pioggia - sempre in maniera pacifica - la protesta ha raccolto il sostegno di esponenti di Confartigianato e Confesercenti, di giunta e maggioranza di Sarzana ma anche dei sindaci del territorio. Per la chiusura sono arrivati Cristina Ponzanelli, Loris Figoli, Paola Sisti, Alessandro Silvestri, Claudio Delvigo e Giulia Giorgi per La Spezia. E' invece intervenuto durante il presidio Daniele Montebello: “La sconfitta più grande per chi amministra – ha detto il primo cittadino di Castelnuovo – è doversi confrontare quotidianamente con chi chiede aiuto, lavoro e dignità dopo una vita di sacrifici. Le vostre difficoltà si riflettono anche sui comuni dato che se non lavorate non potete pagare la Tari. Penso che con il procedere della vaccinazione e le adeguate misure di sicurezza ci siano le condizioni per ridare fiato alle attività".

Fiato che da mesi manca a titolari e dipendenti delle palestre rappresentate da Sara Luciani, Cristiana Agostini e Lucia Soprani per Kleb e Gymtonic: “Siamo stati i primi a chiudere e saremo gli ultimi a ripartire – hanno sottolineato amaramente alla piazza – la nostra categoria non è stata riconosciuta dallo Stato che non ci ha dato ristori né aiuti. Eppure la palestra è anche benessere psicofisico e le persone hanno bisogno di tornarci così come noi abbiamo il diritto di poter lavorare come tutti. Abbiamo investito per adeguardi alle norme richieste, abbiamo sempre rispettato le regole e non abbiamo mai avuto cluster o contagi, con presenze seguite e registrate continuamente. Noi e le nostre famiglie da sette mesi non vedono un euro”.
Realtà quest'ultime raccolte dietro lo striscione "Lo sport merita rispetto" delle Associazioni sportive e sociali italiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sindaci e manifestanti
Le titolari delle palestre in piazza Matteotti Benedetto Marchese
Protesta "Fermi noi, fermi tutti" in piazza Matteotti Benedetto Marchese
Protesta "Fermi noi, fermi tutti" in piazza Matteotti Benedetto Marchese


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News