Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Giugno - ore 13.08

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nuova caserma della Finanza a Sarzana, si affida la progettazione

La struttura sorgerà su un terreno confiscato nell'area di Boettola. Lunedì scade il bando europeo.

pronta nel 2024
L'area di Boettola dove sorgerà la caserma della Finanza

Sarzana - Val di Magra - Prosegue l'iter per la realizzazione del nuovo centro operativo della Guardia di Finanza di Sarzana che sorgerà nell'area di Boettola su un terreno confiscato. Il prossimo 10 maggio scadrà infatti la gara europea per l'affidamento della progettazione definitiva esecutiva, direzione lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.
Secondo il Progetto di Fattibilità Tecnico-economica già elaborato dall’Agenzia del Demanio, l’intervento prevede la demolizione dei fabbricati esistenti sull’area individuata, e la realizzazione di un nuovo edificio che svilupperà una superficie di circa 1.200 mq circa, articolati su 3 livelli, in cui verranno distribuiti gli spazi degli uffici e degli alloggi con annessi servizi. L’intervento prevedrà inoltre la realizzazione di una recinzione perimetrale di adeguate caratteristiche di sicurezza e la sistemazione dell’area esterna di competenza. L’iter progettuale ed esecutivo dovrà essere orientato ad assicurare prestazioni efficienti dell’edificio sotto il profilo del risparmio energetico, della riduzione delle emissioni di CO2, degli indici di sicurezza sismica, della qualità dell’aria indoor, dei materiali, e delle risorse impiegate. L’appalto ha un importo a base d’asta di euro 336.737 e sarà aggiudicato secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Nel dicembre scorso il Consiglio comunale di Sarzana aveva approvato la variante di destinazione del terreno e lo scorso marzo aveva ratificato l'assenza di osservazioni relative alla pratica (QUI). Subito dopo l'Agenzia del Demanio aveva provveduto ad aprire la procedura per l'affidamento della progettazione. Il cronoprogramma prevede fine lavori e collaudo nella seconda metà del 2024.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News