Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Aprile - ore 09.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Così il Comune di Sarzana “migra” su Google Workspace

Continua il processo di innovazione e digitalizzazione della Pubblica amministrazione di Palazzo Roderio. La nuova piattaforma offre strumenti di produttività avanzati per i dipendenti. Cambia il dominio delle caselle email in @comune.sarzana.sp.it.

efficientamento
Atrio Palazzo Roderio Sarzana

Sarzana - Val di Magra - Sarzana continua il suo percorso di innovazione e implementazione dei servizi digitali. Questa volta tocca all’intero sistema di posta elettronica dell’ente che ha già cominciato, sotto la regia dell’ICT – Information and Communications Technology – comunale la “migrazione” sulla piattaforma Google Workspace. Quest’ultima, fruibile in modalità cloud computing, è una suite di software e strumenti di produttività per la collaborazione che include tutta una serie di applicazioni web (tra cui Gmail, Hangouts, Calendar, Drive etc.) con specifici vantaggi pensati per le aziende e le pubbliche amministrazioni, con effetti positivi in termini di efficacia e di efficienza per i dipendenti dell’ente e di conseguenza anche di sicurezza dei dati e di risposta al cittadino. “In quanto soluzione di cloud computing – spiega l’ICT comunale – Google Workspace offre un approccio diverso rispetto ad altri software di produttività. L’adozione
dell’infrastruttura cloud consente, infatti, di migliorare l'efficienza operativa dei sistemi ICT, di conseguire significative riduzioni di costi, di rendere più semplice ed economico l’aggiornamento dei software, di migliorare la sicurezza e la protezione dei dati e di velocizzare l’erogazione dei servizi”.

La scelta dell’amministrazione sarzanese va anche nel rispetto delle disposizione normative per le quali le pubbliche amministrazioni possono acquisire i nuovi servizi cloud esclusivamente nell'ambito del modello Cloud della PA delineato dall'Agenzia per l'Italia Digitale AGID, in coerenza con la strategia per la crescita digitale del Paese e del
Piano Triennale per l’informatica nella PA. Cambiano così anche i domini email degli uffici comunali, che “migreranno” dal dominio @comunesarzana.gov.it al nuovo @comune.sarzana.sp.it, in coerenza con le direttive AGID.
La migrazione non provocherà alcun disservizio per il cittadino, perché tutte le email inviate al “vecchio” dominio saranno automaticamente ricevute anche dal nuovo @comune.sarzana.sp.it senza alcuna interruzione del servizio. Così, se un cittadino vuole scrivere a titolo di esempio all'ufficio della segreteria del sindaco, potrà ancora continuare a farlo alla vecchia casella di posta segreteria.sindaco@comunesarzana.gov.it che inoltrerà al nuovo indirizzo mail segreteria.sindaco@comune.sarzana.sp.it tutte le comunicazioni, che non saranno perse e che anzi hanno già caricato tutto il contenuto della vecchia casella di posta nel nuovo server”.
Inoltre, per la nuova piattaforma, è una priorità assoluta il rispetto della conformità con il GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei fati) che mira a rafforzare la protezione dei dati personali in Europa e influisce sul modo in cui tutti noi svolgiamo la nostra attività.

Dunque anche in questo caso, così come già avvenuto per SPID, PAGO PA e IO APP - tutti già attivati dal Comune di Sarzana e grazie ai quali molti cittadini possono fruire dei servizi comunali direttamente da casa loro - l’ente prosegue nel processo di digitalizzazione spingendo l’acceleratore sull’iterazione sempre meno fisica e sempre più digitale tra cittadini e pubblica amministrazione, cogliendo una significativa opportunità per aiutare le persone a collaborare tra loro in modo altamente distribuito e sempre più digitalizzato. Ancora una volta, dunque, dopo l’attivazione di IO APP, dello scorso ottobre che ha inserito il nostro ente tra i primi 28 comuni italiani ed aver attivato l’applicazione sullo
smartphone per l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione, oggi per la nostra città arriva un altro tassello nel percorso di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione che, peraltro, è uno degli elementi essenziali chiesti dall'Unione europea all'Italia per l'accesso ai fondi del Recovery Fund.

“La semplificazione, l'ampliamento e l'accesso ai servizi digitali – afferma a proposito il sindaco Cristina Ponzanelli – rappresentano un elemento importante del nostro programma di mandato, garantendo una fruibilità più efficace dei servizi da parte del cittadino e, al contempo, la possibilità per i nostri dipendenti di poter lavorare sfruttando appieno tutti i vantaggi della nuova tecnologia. Certi cambiamenti richiedono processi di una particolare complessità per una struttura come l'ente comunale, ma la volontà è quella di attuarli senza provocare alcun disservizio come nel caso di questa migrazione, che avverrà senza che neppure il cittadino se ne accorga garantendo al contempo nuove opportunità agli uffici comunali. Lavoriamo ora anche a un nuovo sito istituzionale, anche grazie al supporto di Liguria Digitale che ci ha permesso in questa legislatura di garantire un nuovo wi-fi pubblico e gratuito nelle piazze, e che possa superare quello attuale e garantire ancora più trasparenza, facilità di accesso e lettura da parte del cittadino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News