Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 19.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Comitato Bocca di Magra: “Preoccupati per lo stato della piazza di Largo Vittorini”

La denuncia: "le lastre di asfalto natura si muovono con grave pericolo d’inciampo"

Giardini lungofiume di Bocca di Magra

Sarzana - Val di Magra - Il Comitato di Bocca di Magra esprime grave preoccupazione per lo stato delle opere eseguite di recente agli ex-Giardini di Largo Elio Vittorini. I blocchi di “asfalto natura” si muovono e non sono allineati tanto da essere d’inciampo. Inoltre pare che la nuova piazza polifunzionale non potrà essere destinata al mercato settimanale per problemi strutturali legati alla non corretta stesura del rivestimento.
Il Comitato, confermando la volontà di dialogo costruttivo con l’Amministrazione, ha inviato nei giorni scorsi una nota al Comune di Ameglia e a tutti gli enti interessati per chiedere chiarimenti sul punto. La destinazione della nuova piazza a sede del mercato settimanale era infatti uno degli obiettivi principali del progetto di riqualificazione ma ancora il mercato è allestito lungo via Fabbriccotti benché la nuova piazza sia ormai da tempo aperta al pubblico. I lavori agli ex-Giardini non paiono comunque conclusi perché ancora mancano alcune realizzazioni previste, come i bagni pubblici, la sistemazione della zona commerciale e la risistemazione dei percorsi di attraversamento oggi intralciati da barriere architettoniche. Tra le realizzazioni in programma vi è inoltre una fontana decorativa che però pare al Comitato solo un “capriccio” che costerà circa 85mila euro, quando invece a Bocca di Magra mancano sufficienti accessi pubblici all’acqua potabile. La necessità di nuovi cantieri, mentre ancora sono aperti quelli lungofiume, aumenta la frustrazione dei locali e dei villeggianti per i continui lavori che non hanno mai fine.
Molte altre questioni orami da tempo sottoposte all’Amministrazione non risultano risolte: la mancanza di ordinaria manutenzione in diverse parti della frazione, il libero passaggio dalla scogliera, la valorizzazione dello “Scoglio dell’Angelo”, la pulizia della spiaggia libera, la destinazione dei campi già oggetto del progetto sottoposto dal Comune al bando promosso dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, lo stato indecoroso delle bandiere difronte al Porticciolo. Gli stessi problemi che periodicamente emergono nel dibattito pubblico, senza che la cittadinanza riceva dall’Amministrazione informazioni e proposte ma solo evidenze a fatto compiuto.
Nello spirito di massima apertura al confronto, il Comitato invita l’Amministrazione e i futuri candidati alla carica di sindaco alle prossime elezioni amministrative a un dibattito pubblico su temi e opere che condizioneranno il futuro di Bocca di Magra e del più ampio territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giardini lungofiume di Bocca di Magra
Giardini lungofiume di Bocca di Magra
Giardini lungofiume di Bocca di Magra


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News