Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Giugno - ore 19.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Camaiora: "Parere contrario a onorificenza per Pino Meneghini è da poveri di spirito"

XXI Luglio
Nel tondo, Pino Meneghini

Sarzana - Val di Magra - "Il parere contrario all’onorificenza del XXI luglio a Pino Meneghini, una degli intellettuali sarzanesi più brillanti che erano rimasti alla nostra città, qualifica i rappresentanti di Pd, Cgil e Anpi per ciò che sono: dei poveri di spirito". Così Andrea Camaiora, ex consigliere comunale che in proposito osserva: "Pino, dal Cielo, probabilmente starà commentando come avrebbe fatto se fosse ancora tra noi: «Ma che vergogna!». E la vergogna è tutta di un sindacato che rappresenta pensionati, un partito che evoca soltanto tasse e un’associazione partigiani dove ormai non ci sono più partigiani veri ma solo partigiani di altre età, partigiani di un’ideologia morta, sepolta e sconfitta. Amanti di quei partigiani che magari, come in molte altre parti d’Italia, si tenevano i fucili nascosti al teatro Impavidi sognando una rivoluzione comunista e che per fortuna ci siamo risparmiati. Tutto il resto sono chiacchiere".
"Meneghini - aggiunge - è la persona che ha maggiormente contribuito alla riscoperta dei fatti del 21 luglio 1921, collocandoli in una prospettiva nazionale ma non prescindendo dalla minuziosa introspezione dei protagonisti del tempo. È patetico questo trincerarsi degli ex comunisti dietro il fatto che sia scomparso. Quando alcuni anni fa per primo chiesi il ritiro della cittadinanza onoraria al dittatore comunista sanguinario della Corea del Nord, Kim Il Sung, la risposta fu: non si può perché è morto. Ora il premio a Meneghini non si può dare per la stessa ragione. La verità - conclude Camaiora - è che Pino è molto più vivo di certi morti che camminano per via Mazzini e di cui nessuno si ricorda oggi, figuriamoci domani".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News