Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 14.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Biomasse, Orlando sostiene progetto del Parco: "Può andare in porto"

Il ministro e il consigliere regionale Natale hanno incontrato Tedeschi: "Progetto esportabile che si integra con i requisiti del Recovery Fund e può creare occupazione". Il commissario: "Si passa da ordine emergenziale a programmatico".

manutenzione e conservazione dei fiumi
Andrea Orlando, Davide Natale e Pietro Tedeschi

Sarzana - Val di Magra - Riceve anche il sostegno del Ministro del lavoro Andrea Orlando il progetto del Parco di Montemarcello Magra Vara su biomasse e sicurezza dei fiumi presentato anche in Regione nelle scorse settimane dall'ente. Questa mattina l'esponente del Governo Draghi accompagnato dal consigliere regionale Davide Natale ha infatti incontrato il commissario Tedeschi e il direttore Perfetti nella sede di Via Paci a Sarzana, e al termine ha assicurato: “E' stato fatto un lavoro molto positivo e mi farò parte attiva con il collega Cingolani che si occupa della transizione ecologica sperando che anche la Regione lo sostenga con la dovuta attenzione perché questi sono i progetti che possono andare in porto”. L'obiettivo del Parco è infatti quello di far rientrare il piano fra le richieste che la Liguria effettuerà per il Next Generation Eu.
“Il progetto di manutenzione e gestione di fiumi e biomasse – ha osservato Tedeschi – passa da ordine emergenziale a programmatico, guarda al futuro e alle nuove generazioni con progetti di bacino contempla elementi che l'Unione Europea ha posto come pilastri del Recovery Plan”.

“Il riutilizzo dei materiali è la grande sfida che ci troviamo di fronte – ha sottolineato Orlando – ci sono tonnellate di materiale che ogni anno potrebbero produrre energia in modo diverso con un impatto anche occupazionale che di questi tempi non è affatto trascurabile. Il progetto si integra nei requisiti del Piano nazionale di ricostruzione e resilienza e può avere un futuro. A livello nazionale stanno arrivando progettazioni un po' dell'altro secolo, molte delle quali utili ma non corrispondenti ai criteri del Recovery come lo è invece questa che punta alla sicurezza del territorio ma con interventi di prevenzione. Si tratta – ha concluso – di un modello non solo replicabile ma anche esportabile, che può trovare appoggio anche nei bacini contigui”.

Il consigliere regionale Pd Davide Natale – il cui ordine del giorno sul legname spiaggiato è stato da poco approvato all'unanimità – ha invece evidenziato come la proposta del Parco “risolva il problema a monte per evitare conseguenze a valle. La cosa fondamentale è il passaggio da emergenza a prevenzione con un progetto che punta fortemente su un'economia circolare di grande respiro. Dobbiamo lavorare molto sulle cooperative di comunità – ha concluso – perché attualmente non c'è una normativa specifica ma possono avere un ruolo importantissimo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News