Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 21.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Antenna alla Fortezza, Comitato scrive a Soprintendenza

Assemblea dei cittadini che protestano contro l'installazione del traliccio per la telefonia. Che botta! sollecita intervento dell'ente di tutela e chiede al Comune di chiudere iter del piano antenne.

sulla collina di sarzanello
Foto inserimento antenna alla Fortezza di Sarzanello

Sarzana - Val di Magra - Questa sera i residenti di via Fortino e delle zone limitrofe alla Fortezza di Sarzanello si ritroveranno per un'assemblea di protesta contro l'installazione di una nuova antenna per la telefonia. “Un ecomostro, un traliccio di oltre venti metri di altezza davanti al simbolo della storia di Sarzana” sottolineano gli abitanti, mentre quest'oggi il Comitato Sarzana, che botta! da sempre attivo sul tema delle antenne e del piano che tutt'ora il Comune non ha ancora portato a compimento, ha segnalato la questione alla Soprintendenza. La richiesta avanzata all'organo che tutela belle arti e paesaggio della Liguria, è quella di “intervenire nel procedimento a favore del patrimonio paesaggistico delle collina di Sarzanello, dell'area archeologica del Fortino e dell'area boscata”.

“Abbiamo prodotto dei fotoinserimenti per far capire quali siano i rischi di impatto sul paesaggio per questo tipo di infrastrutture poste in luoghi di pregio – spiegano quelli del comitato – purtroppo per l'area di crinale della Fortezza non esiste un vincolo paesistico e questa carenza di tutela aumenta il rischio che sulla collina, simbolo della città, possano proliferare altre installazioni. Un precedente che dobbiamo scongiurare. Chiediamo all'amministrazione di fermare l'installazione ed applicare le norme di piano che prevedono per la zona un assetto infrastrutturale che non concorra a ridefinire significativamente il paesaggio (art.134 ter del Tessuto n.6.1.134 del PRG). Chiediamo anche una sinergia con la Sovrintendenza per mettere al sicuro il nostro patrimonio culturale e paesaggistico.

Ma non vogliamo limitarci a sollevare questioni di tutela del paesaggio perché l'inquinamento elettromagnetico impatta sulla salute dei  cittadini e va regolamentato attraverso il Piano delle Antenne. L'amministrazione – conclude - deve subito riprendere in mano il piano lasciato nei cassetti e sottoporlo a VAS, rispondere alle osservazioni dei cittadini e a quelle del DIfensore Civico Francesco Lalla che da mesi chiede spiegazioni sullo stato della pratica senza ricevere risposte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News