Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Aprile - ore 20.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Che fine ha fatto il piano antenne di Sarzana?"

Tutto fermo dopo la discussione di novembre in consiglio comunale, Difensore Civico e Sarzana, che botta! scrivono al Comune sulle istruttorie per le nuove antenne di via Fontananera e via Fortino.

istanze per due nuovi impianti
Nuova antenna a Falcinello

Sarzana - Val di Magra - Che fine ha fatto il piano antenne? Lo chiedono il Difensore Civico Francesco Lalla e il Comitato Sarzana, che botta! A fronte delle due nuove e distinte richieste di installazioni di nuovi ripetitori per le telecomunicazioni e della petizione – presentata dal comitato – discussa a novembre dal consiglio comunale (qui).
In quell'occasione il dirigente Mugnani aveva spiegato come l'ultima richiesta arrivata per una nuova stazione radio in via Fortino, fosse ferma vista la necessità di aggiornare il piano comunale delle antenne adottato nel 2018 ma non più rivisto e sottoposto all'attenzione di commissioni e consiglio.
Nei giorni scorsi però il Suap – sportello unico delle attività produttive – aveva comunicato con lo stesso dirigente come l'istanza presentata da Cellnex Italia (servizio gestore Wind Tre) per via Fortino avesse acquisito parere di Arpal in data 11 novembre (una settimana prima del consiglio comunale) e fosse in istruttoria presso lo sportello. Situazione analoga a quella della seconda istanza, inoltrata dalla medesima società – e per conto dello stesso operatore – per la realizzazione di infrastrutture di telecomunicazione in via Fontananera in località Ghiarettolo. Per questo il Difensore Civico “ravvisata la necessità di assicurare il corretto funzionamento degli impianti di telefonia mobile e minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici”, scrive al Comune chiedendo se “è stata formalizzata la convenzione con Arpal per garantire il monitoraggio degli impianti esistenti” e “lo stato dell'arte della deliberazione del Consiglio Comunale del 20 aprile 2017 avente per oggetto l'adozione del Piano di organizzazione del sistema di teleradiocomunicazioni”.
“Il piano antenne è fermo al palo – sottolinea invece il Comitato - eravamo rimasti alla discussione della petizione inviata a novembre scorso in cui il consiglio comunale si rese palcoscenico delle solite polemiche, tra quelli di prima che non hanno concluso l'iter e quelli di ora a cui evidentemente poco importa. Il neo assunto dirigente del settore pose la questione sul piano tecnico, dicendo che era opportuno riprendere in mano la questione partendo dal piano decaduto. Oggi, alla luce delle nuove richieste di installazione di un ripetitore per telefonia in via Fontananera, anche il Difensore Civico, Dottor Francesco Lalla, chiede lumi all'amministrazione sul destino del piano che dovrebbe cercare di tutelare gli interessi dei cittadini a fronte dello strapotere dei gestori.
Ringraziamo il Difensore Civico per il prezioso lavoro e l' interesse per la nostra città e chiediamo all'amministrazione di riaprire il procedimento di piano e di pubblicare i rilievi di Arpal sulle emissioni delle antenne esistenti”.

(immagine di archivio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News