Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Aprile - ore 22.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Esenzioni e canone unificato, Aulla riforma il commercio

Novità per il comparto, sia ambulante, sia in sede fissa.

Ok unanime
Comune di Aulla

Lunigiana - Ieri il consiglio comunale di Aulla ha approvato all'unanimità la riforma del commercio. "Dopo anni di non regolamentazione del settore, l'assessore Giada Moretti, con la collaborazione dell'Ufficio Tributi e della Commissione Bilancio, ha portato a casa un risultato importante per la città. Canone unificato, esenzioni per il commercio fisso e nuova disciplina per settori privi di regole. Queste le principali novità del nuovo Regolamento del Canone Unico e del Canone Mercatale", si legge nella nota diffusa dall'amministrazione comunale.

Il Canone Unificato ora raggruppa i seguenti tributi: COSAP, TOSAP, ICP e imposta pubblicitaria in unica soluzione, Diritti sulle Pubbliche Affissioni, il Canone per l'Installazione dei Mezzi Pubblicitari, e il Canone non Ricognitorio limitatamente alle strade di pertinenza del Comune. Le strade saranno suddivise in categorie, alcune delle quali potranno godere di sconti sull'occupazione tra il 10 e il 20%.

Nello specifico, le modifiche più importanti, per il commercio fisso, che richiedono comunque l'autorizzazione come da normativa vigente, sono:
le esenzioni per le occupazioni con elementi di arredo urbano, zerbini con una grandezza massima fino a 1 metro quadrato e vasi ornamentali ed elementi che contribuiscono al pubblico decoro;
le esenzioni per le occupazioni effettuate dagli esercizi commerciali ubicati nelle frazioni, escluse le frazioni di Albiano Magra, Serricciolo e Pallerone;
le esenzioni per la pubblicità realizzata all'interno dei locali adibiti alla vendita di beni o alla prestazione di servizi quando si riferisca all'attività negli stessi esercitata che non superino la misura di un metro quadrato (es: SALDI).

Inoltre, con il nuovo regolamento, sono stati definiti e disciplinati tutti quegli ambiti del commercio che, a ieri, dovevano sottostare a normative nazionali in modo che i commercianti dovevano adeguarsi a livelli più elevati rispetto a quello comunale.

Le modifiche più significative inerenti il commercio ambulante, sono: il pagamento giornaliero degli importi anche per i titolari di posteggio; l'unificazione di COSAP (tassa Occupazione suolo pubblico) e TARIG (Tassa rifiuti giornaliera) per accorciare gli iter di pagamento.


“Ringrazio gli uffici e la commissione Bilancio- commenta l’assessore Moretti - per il lavoro svolto in questi mesi. Erano più di 15 anni che il regolamento non veniva svecchiato e adattato alle esigenze dell’Ente, ma anche del commercio attuale. Siamo soddisfatti per aver ottenuto l’unanimità, ciò dimostra che il lavoro è stato ben fatto da tutti coloro che hanno contributo.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News