Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Aprile - ore 19.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Zona rossa, falsifica un documento della Prefettura: maxi multa

nei guai un 49enne lunigianese
I carabinieri di Pontremoli

Lunigiana - Primi giorni dell’anno, Pontremoli è in piena “zona rossa”, gli spostamenti sono consentiti solo per comprovate esigenze di carattere lavorativo, di salute e necessità. I controlli dei Carabinieri sono serrati, in questo particolare momento è fondamentale il rispetto delle regole, diversi i posti di controllo predisposti in Lunigiana.
Nel corso di uno dei controlli fatto nel comune di Pontremoli, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile danno l’alt ad un’autovettura condotta da un 49enne lunigianese. Oltre alle richieste di prassi è necessario giustificare il motivo dello spostamento e l’uomo con molta tranquillità riferisce ai Carabinieri di aver terminato il proprio turno di lavoro, come infermiere presso una casa di riposo e di far rientro presso il proprio domicilio, fornendo la relativa “autocertificazione” ai militari.
L’uomo forniva, inoltre, un permesso “provvisorio di guida” rilasciato dalla Prefettura di Massa-Carrara con quale veniva autorizzato a guidare in determinate condizioni di tempo e luogo in quanto la patente di guida gli era stata ritirata per un cumulo di infrazioni al Codice della Strada. I Carabinieri, considerata l’ora e il luogo del controllo, decidevano di fare degli accertamenti più approfonditi sia presso il luogo di lavoro indicato sia presso la Prefettura di Massa.
Le verifiche permettevano di accertare che in quella giornata il giovane non aveva prestato alcuna attività lavorativa e che il permesso “provvisorio” di guida era in realtà il diniego da parte della Prefettura di Massa a guidare, alterato ad arte con l’aggiunta della possibilità di guidare in determinate fasce orarie.
L’uomo veniva così denunciato in stato di libertà alla Procura di Massa per l’uso e la falsificazione del permesso di guida e false dichiarazioni a pubblico ufficiale; veniva inoltre sanzionato per la violazione delle norme di contenimento del covid-19 e per guida senza patente. Un azzardo che gli costerà diverse migliaia di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News