Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Aprile - ore 09.59

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Aulla e l'Anpi ricordano la figura di Leonardo Umile

Commemorazione
Aulla e l'Anpi ricordano la figura di Leonardo Umile

Lunigiana - Il Comune di Aulla, l’Anpi Intercomunale di Licciana Nardi, Aulla, Comano, Podenzana, e l’Anmig Aulla ricordano il sacrificio per la Lotta di Liberazione di Leonardo Umile con un breve momento commemorativo mercoledì 7 aprile alle 10.30 presso il cippo marmoreo in Piazza Nenni ad Aulla e, alle 11, a Bigliolo.
Domenica 11 aprile, alle 11.30, Santa Messa commemorativa a Bigliolo.
Leonardo Umile nasce a Scerni (Chieti) il 1º giugno 1919.
Aviere scelto durante il servizio militare, era stato congedato in seguito ad una grave malattia polmonare.

Dopo l'armistizio si arruolò nel CVL l’8 giugno 1944; successivamente si aggregò al 1º Battaglione della IV Brigata Garibaldi "Apuana", Divisione Lunense, divenendone il commissario politico e dirigendo i combattimenti contro i tedeschi sulle colline Apuane. Molte le sue azioni temerarie, fra cui l’assalto a uno stabilimento tedesco per impossessarsi di armi e munizioni, riuscito in pieno. All'alba del 7 aprile 1945, i nazisti attaccarono i partigiani della frazione di Bastia nel comune di Licciana Nardi. I partigiani della vicina frazione di Cisigliana, tra cui Leonardo Umile, accorsero in loro aiuto. Leonardo rimase di presidio alla mitragliatrice per coprire il ripiegamento dei compagni. Durante questo violento attacco sferrato dai tedeschi, sostenne per quattro ore la lotta divenuta impari per le preponderanti forze nemiche e, aggrappato alla sua mitragliatrice, coprì con intenso fuoco il ripiegamento dei compagni. Ferito al viso, fu catturato e sdegnosamente rifiutò la libertà che gli veniva offerta in cambio del tradimento e della delazione. "Fate di me quel che volete", dichiarò.
Umile rifiutò e fu quindi fucilato a Villanova di Bigliolo nel comune di Aulla. Il monumento che lo ricorda riporta una frase del testo del suo interrogatorio: “Tu sei Leonardo? Si. Sei un capo dei banditi? No. Mi onoro di essere un capo dei Patrioti. Leonardo Umile fu decorato con la Medaglia d'oro al Valor Militare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News