Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 22.29

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Provedel è rimasto al Picco, per Nzola e Gyasi ruolo da comparse

le pagelle
Ivan Provedel

Liguria - Provedel 4 – Difficile pensare sia lo stesso calciatore che ha bloccato Lukaku. I suoi errori segnano la partita

Vignali 5,5 - Il Genoa punta molto su Zappacosta, a cui è molto complicato non concedere qualcosa (dal 40'st Agudelo SV)

Erlic 5,5 – Destro gli scappa all'inizio, poi dopotutto tiene la linea finché quel pallone beffardo non lo supera

Terzi 5 - Inizio col brivido, oggi invece di fornire sicurezza al reparto la toglie (dal 19'st Chabot 5,5 – Rileva il capitano ormai stanco)

Bastoni 5,5 - Lo spazio per il fondo lo trova più volte, la precisione nel cross in mezzo però no

Maggiore 5,5 – Lavoro tattico in fase di non possesso, non riesce a cambiare il ritmo alla squadra (dal 14'st Estevez 6 – Porta vivacità e riesce a giocare anche nell'area avversaria)

Leo Sena 6,5 - Il più disinvolto della squadra, la palla con lui non la si perde mai e si guadagnano metri

Pobega 5,5 – Che fatica riuscire a fare qualcosa lì davanti quando c'è così poco movimento

Gyasi 5 - Semaforo rosso sulla destra, nel secondo tempo cerca spazio al centro ma gli manca sempre qualche centimetro (dal 40'st Galabinov SV)

Nzola 5 – Braccato da Biraschi, raramente mette giù il pallone e ancora più raramente torna in area per ricevere

Farias 5,5 – Non riesce mai ad andare oltre il marcatore e allora rimane poco della sua partita (dal 19'st Verde 5 – Salta invece di metterci il piede, così Shomurodov vola in porta)


All. Vincenzo Italiano 6 - Se dopo un minuto è il calciatore di maggiore esperienza a perdere un pallone nella propria area, è segno che la squadra sente la partita. L'abitudine a giocare certe partite non si allena, ci costruisce con gli anni. Una certa mancanza di spensieratezza si avverte in quasi tutti gli uomini. Qualche rischio nel primo tempo, poi il palleggio si fa più fluido e nella ripresa lo Spezia si fa preferire. Almeno finché un ennesimo errore di Provedel non cambia la storia di questo pomeriggio. I cambi non riescono a dare frutti perché arriva il raddoppio che chiude i giochi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News