Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 19.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bruno (Europa Verde): "Invece di respingerli inseriamo i migranti in settori socio economici abbandonati"

Sea Watch, soccorso nel mediterraneo

Liguria - In questi giorni sono usciti dati veramente pesanti sulla situazione demografica regionale con una Liguria, che ha 15.000 abitanti in meno e soprattutto una delle popolazioni più anziane d'Italia, in cui ogni quattro abitanti uno ha più di 65 anni.
Questi dati dovrebbero far suonare parecchie campanelle d'allarme come è giustamente suonata quella del Presidente dell'associazione Mediterraneo: Giorgio Pagano ma ciò non pare riguardare il Presidente Toti e tutta la destra, che governa le principali città liguri.
A ben vedere purtroppo è indicativo quanto è successo in questi giorni a Ventimiglia dove alla aggressione subita da un immigrato extracomunitario nulla ha detto la destra di governo del luogo neppure una condanna dell'incidente o la necessità di garantire una accoglienza degna alle persone migranti ma solo una continua serie di discorsi sull'ordine pubblico e sulla necessità del rispetto della legalità senza neppure cogliere il fatto che gli aggressori erano dei residenti in città e che qualunque tentativo di furto non può in alcun giustificare la rabbiosa e terribile reazione che vi è stata.
Sorge però una domanda: e se dei migranti avessimo bisogno? E se invece di sostenere un inutile e costoso sistema di respingimento dei migranti e delle migranti l'Italia e tutta l'Europa condannandone molte e molti a morte per annegamento o a finire nei lager libici si utilizzassero le risorse per garantire un loro inserimento nel nostro territorio magari in settori tradizionali della vita socio-economica oggi spesso abbandonati accanto all'abbandono di politiche aggressive se non di rapina verso i paesi del Sud del mondo e le loro risorse oltre alla necessità di garantire finalmente forme di giustizia climatica con un serio mutamento delle politiche ambientali e industriali?
Una politica di accoglienza come quella impostata con l'operazione Mare Nostrum e da tante,tantissime associazioni e realtà civiche e locali oltreché religiose andrebbe finalmente sostenuta fino in fondo perché bisognerà anche cambiare il sistema produttivo, le forme di integrazione e soprattutto anche le politiche interculturali da praticare soprattutto a livello scolastico.
Insomma delle persone migranti abbiamo sempre più bisogno e occorre rendersene conto senza accoglierle con fastidio e soprattutto senza capire che sono stati tra i primi a pagare il grave peso della pandemia da Covid 19.
Occorrono regole precise e l'utilizzo del principio di legalità, che va però declinato nei termini costituzionali di conformità alla legge e non ,come fa la destra, in termini di sicurezza pubblica militare e nulla più senza neppure pesare le quantità di reati causati e da chi sono stati commessi.

Danilo Bruno, Europa Verde

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News