Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 14.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Contributi a fondo perduto per la filiera della ristorazione

Tutti i consigli di Cia Liguria. La presentazione delle domande scade il 15 dicembre. Ecco le attività che possono fare la richiesta: ristoranti, agriturismi, mense, catering, alberghi.

come accedere
Contributi a fondo perduto per la filiera della ristorazione

Liguria - Contributi da mille fino a 10mila euro a fondo perduto per tutta la filiera della ristorazione. Una boccata d'ossigeno e nessun click day per accedervi con la possibilità di presentare domanda entro il 15 dicembre. E' strutturato così il nuovo "Bonus ristorazione" che riguarderà non solo le attività ma anche la filiera.
A dare qualche dettaglio in più è Cia Liguria che in una nota spiega: "La decisione è stata ufficializzata dal Ministero delle Politiche agricole alimentari che ha preso atto 'della necessità di garantire la massima partecipazione a tutte le imprese interessate allo strumento agevolativo, che potrebbero trovarsi in difficoltà nella raccolta della documentazione amministrativa in conseguenza delle limitazioni agli spostamenti; tenendo conto altresì delle numerose segnalazioni pervenute relative alla ridotta operatività da parte di uffici e aziende' ".

In questo modo fino al 15 dicembre ristoranti, agriturismi, mense, catering, alberghi, potranno richiedere il contributo a fondo perduto - da mille euro e fino a un massimo di 10mila euro - per l'acquisto di prodotti delle filiere agricole e alimentari al 100% Made in Italy, anche Dop e Igp, inclusi quelli vitivinicoli, valorizzando così la materia prima dei territori.
L’ordine di presentazione non dà diritto ad alcuna precedenza sulla erogazione del contributo. É dunque possibile recuperare tutta la documentazione richiesta prima di presentare la domanda entro martedì15 dicembre.
"Le domande - prosegue la nota - si possono presentare fino al 15 dicembre. Esattamente sul portale web fino alle 23.59 del 15 dicembre o fino all’orario di chiusura di martedì 15 dicembre dell’Ufficio postale prescelto. Si presentano le fatture degli acquisti effettuati da agosto in poi di prodotti agroalimentari italiani e vitivinicoli, rigorosamente made in Italy. Sono prioritari gli acquisti di prodotti Dop e Ipg e di prodotti ad alto rischio di spreco come latte 100 % italiano, prosciutto crudo e prosciutto cotto 100 per cento italiano, olio extra vergine di oliva 100 per cento italiano e/o e altri prodotti di origine italiana.In allegato la lista dei prodotti acquistabili".
Ogni impresa richiedente (associata a un codice fiscale/partita Iva) può presentare una sola domanda".
"Il contributo va da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 10mila euro - conclude -, Iva esclusa. Se le richieste saranno superiori alle risorse stanziate, queste saranno distribuite fra i richiedenti in misura percentualmente proporzionale. Il sostegno è riconosciuto per gli acquisti effettuati dopo il 14 agosto 2020".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News