Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile - ore 15.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Segretario generale della Regione vaccinato prima del dovuto: "Era una dose avanzata"

Critiche dall'opposizione
Regione Liguria

Liguria - Il segretario generale di Regione Liguria e docente universitario, si è vaccinato 'anzitempo' grazie a "una dose di vaccino Pfizer avanzata". Pier Paolo Giampellegrini, 53 anni, avrebbe ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer presso il polo vaccinale allestito da Ascom Confcommercio due settimane fa, quattro giorni prima del via libera alle vaccinazioni dei docenti universitari con AstraZeneca. Lo riferisce l'Ansa qui.

"Non ho preso il posto di nessuno e quella dose sarebbe andata sprecata - ha detto Giampellegrini - ho fatto semplicemente quello che ha detto il generale Figliuolo: mi sono presentato a fine giornata e ho specificato che, se c'erano dosi avanzate e nessun altro a cui farle, io avrei fatto il vaccino". In effetti l'appello del generale è stato chiaro: "Bisogna utilizzare il buon senso. Se ci sono classi prioritarie che possono utilizzarlo bene, altrimenti si va su classi vicine o sennò chiunque passa va vaccinato", aveva detto. Un appello lanciato però tre giorni dopo la somministrazione della prima dose a Giampellegrini, avvenuta l'11 marzo.
"Non ne sapevo niente - ha detto il governatore Giovanni Toti -. Io e i membri della mia segreteria non siamo stati vaccinati. E se un direttore generale si dovesse vaccinare non è tenuto a dirmelo".

"Chiediamo in maniera ufficiale a Toti e a tutti i suoi assessori e collaboratori che ci dicano chiaramente se si sono vaccinati oppure no. Vogliamo sapere se il caso di Giampellegrini sia un caso isolato oppure no. Purtroppo, episodi come questo, ancora una volta, fanno perdere credibilità alla politica. Come Lista Sansa, ci eravamo offerti come di vaccinarci con Astrazeneca, ovviamente senza passare davanti a nessuno, se fosse servito a dare fiducia alla gente sull'importanza della vaccinazione per la saluta nostra e di chi ci sta vicino". Così il consigliere regionale Ferruccio Sansa commenta l'accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News