Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio - ore 19.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Liguria gialla, ecco cosa è consentito fare: spostamenti, riaperture, palestre e spettacoli

Piazza Cavour

Liguria - La Liguria passa da questo lunedì in zona gialla dopo un mese e mezzo dall'ultima volta. Con il nuovo Decreto Covid ecco cosa è possibile fare. Sono consentiti gli spostamenti nell’ambito regionale e interregionale dalle 5 alle 22 e fino al 15 giugno è consentita una volta al giorno la visita verso un’abitazione privata nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre a minorenni, disabili o non autosufficienti. E’ possibile andare nelle seconde case così come spostarsi nel territorio regionale per l’esercizio della caccia, pesca sportiva compreso condurre l’orto e il terreno e accudire gli animali.

Riaprono musei e mostre ed è consentito lo svolgimento degli spettacoli in teatri, sale da concerto, cinema, live club e in altri locali o spazi all’aperto con posti a sedere pre assegnati e distanza di almeno un metro. La capienza non potrà essere superiore al 50% di quella massima (1.000 spettatori all’aperto, 500 al chiuso). Alcuni eventi potranno essere riservati solo a chi abbia il certificato verde.

Restano aperti i nidi, le materne, elementari e medie. Le superiori attività didattica in presenza garantita almeno per il 70% e fino al 100%. La restante parte si avvale della didattica a distanza. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza nei laboratori. Per gli studenti universitari le attività curriculari e didattiche saranno in presenza. Sì alle attività sportive all’aperto anche di squadra e di contatto. Restano chiusi gli spogliatoi.

Aperti i servizi di ristorazione con consumo all’aperto, anche a cena, con rientro a casa entro le 22. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti. Permane il limite delle quattro persone al tavolo, ad eccezione che siano tutti conviventi. Sono consentiti i servizi di delivery h24 e take away fino alle 22. C’è l’eccezione degli esercizi con codice ATECO 56.30 (bar, pub, birrerie, caffetterie) per i quali resta consentito solo fino alle 18. In entrambi i casi permane il divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze del locale. Restano consentite le attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale. Sì all’asporto e domicilio e consumazione garantita presso gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei, ospedali, aeroporti, porti, interporti con obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News