Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 19.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Liguria bianca dal 7 giugno, ripartono palestre e piscine

Il coprifuoco passa alle 23.00. Da giugno ok a ristorazione al chiuso. Le proposte della cabina di regia nazionale sul tavolo del Consiglio dei ministri.

Verso il nuovo decreto

Liguria - Cabina di regia Covid-19 al lavoro sull'itinerario che seguirà il Paese nelle prossime settimane. L'organismo, presieduto dal premier Mario Draghi, avrebbe prodotto una serie di orientamenti che troveranno spazio nel prossimo Decreto del Consiglio dei ministri e che avrebbero incontrato l'unanime favore dell'ampio schieramento di governo. Il coprifuoco dovrebbe presto – già da domani - essere spostato dalle 22.00 alle 23.00, per poi arrivare alla mezzanotte dal 7 giugno e, ancora, essere del tutto superato dal 21 dello stesso mese, per un'estate, quindi, senza paletti orari. Pronto anche il cambio di colore per alcune regioni, se l'andamento dei contagi resterà lo stesso: verso il bianco, dal 1° giugno, Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna saranno zona bianca; stesso colore, ma dal 7 giugno, anche per Abruzzo, Veneto e Liguria. In zona bianca, ricordiamo, non c'è coprifuoco, ma vanno comunque rispettate le due regole base: mascherina e distanziamento. Una serie di orientamenti confermati dal presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, nel corso della canonica conferenza stampa serale: “Non nascondo di aver espresso al governo l'auspicio di un coprifuoco alle 24 già da domani, ma comunque sono stati fatti dei passi in avanti; verosimilmente, tenendo conto dei tempi di pubblicazione in Gazzetta ufficiale, da domani sera il coprifuoco sarà alle 23.00”.

Le tappe illustrate in cabina di regia e che verosimilmente s'incarneranno nel decreto delle prossime ore prevedono riapertura a pranzo e cena anche al chiuso per bar e ristoranti (1° giugno), la ripartenza delle palestre (24 maggio), delle piscine al chiuso (1° giugno), dei parchi tematici (15 giugno). Al via il 15 giugno anche i matrimoni, ma con certificazione di vaccinazione o tampone per i partecipanti (il cosiddetto green pass). E per gli esercizi all'interno di centri commerciali, gallerie e parchi è stata proposta riapertura nelle giornate festive e prefestive dal 22 maggio, stessa data in cui dovrebbero riaprire gli impianti di risalita in montagna. Per quanto riguarda poi la presenza di pubblico agli eventi sportivi, la cabina di regia avrebbe indicato – per lo sport all'aperto dal 1° giugno, per quello al chiuso da luglio - una capienza non superiore a un quarto di quella massima (e comunque non oltre a mille persone all'aperto e 500 al chiuso), e non più solo per le competizioni di interesse nazionale. Altra indicazione è la ripartenza a luglio dei corsi di formazione in presenza, come anche di casinò e sale da gioco, bingo e scommesse, mentre dovrebbe permanere lo stop a discoteche e affini, sia al chiuso sia all'aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News