Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Da domani pubblico agli eventi sportivi, fra una settimana coprifuoco a mezzanotte

Mascherine e distanziamento, il coprifuoco non sarà eliminato prima del 1° luglio. Sì ai clienti all'interno di bar e ristoranti. La Liguria viaggia verso la zona bianca.

Cosa cambia dal 1° giugno

Liguria - Segue il programma prestabilito il piano riaperture del governo e mentre le Regioni cominciano a passare in zona bianca si va avanti con il calendario che scandisce al ripartenza dell'Italia. In zona gialla, a partire da domani, martedì 1° giugno, riapriranno i ristoranti al chiuso e gli eventi sportivi all'aperto potranno accogliere di nuovo gli spettatori, anche se in numero limitato. Dal 7 giugno il coprifuoco verrà spostato a mezzanotte, mentre il 15 giugno sarà la volta dei matrimoni, parchi tematici e congressi. Bisognerà attendere il 21 giugno per vedere cessato il coprifuoco mentre dal 1° luglio potranno ripartire anche le piscine al chiuso, le sale giochi, i centri benessere, i centri termali e gli eventi sportivi al chiuso. Tutto, sempre in zona gialla. E questo per una ragione: in zona bianca tutto questo accade dal giorno di ingresso delle Regioni nella fascia meno restrittiva, in cui le riaperture vengono tutte anticipate.

Da domani dunque si potrà consumare al chiuso e, nel caso dei bar, tornare all'usanza del caffè al bancone (un italiano su due fa così) ovviamente tenendo conto delle distanze di almeno un metro tra i clienti, che passa a due metri se aumenta il rischio e la regione cambia colore. Se non ci sono posti a sedere deve essere consentito l’ingresso a un numero limitato di clienti in modo da assicurare il distanziamento di un metro (due metri con quadro epidemiologico di rischio). Al ristorante, tenendo conto delle distanze per cui vigono le stesse regole dei bar, i clienti devono sempre indossare la mascherina salvo mentre mangiano e bevono, mentre il personale dovrà sempre portarla. Una novità sostanziale è che non sarà più obbligatorio il numero massimo di quattro persone per tavolo. Bisognerà utilizzare menù digitali, o su supporti in plastica e disinfettabili o ancora usa e getta. Finito ogni servizio devono essere pulite e disinfettate tutte le superfici. Gli orari di apertura e chiusura dovranno rispettare il coprifuoco, almeno fino a quando non saremo in zona bianca. Per quel che concerne circoli e centri sociali non potranno riaprire in zona gialla se non il 1° luglio. Tuttavia con la zona bianca scatterà il via libera.

Resta l’uso obbligatorio della mascherina all’aperto quando non si può mantenere la distanza e al chiuso nei luoghi pubblici. Da domani ad ogni modo anche stadi e palazzetti potranno tornare ad accogliere il pubblico per gli eventi sportivi. Ma occorrerà rispettare al massimo un quarto della capienza degli spettatori e con il limite di 1.000 persone sugli spalti all’aperto. Dal 7 giugno per la zona bianca, e dal 15 giugno per la zona gialla, tornano feste e cerimonie. Attenzione però perchè per partecipare servirà il “green pass”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News