Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 10.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Campagna vaccinale, Liguria in coda con isole, Calabria e Puglia

Questo rileva l'aggiornamento dell'indice del portale Youtrend.

2 punti persi

Liguria - Un indice che sintetizza settimanalmente lo stato della campagna di vaccinazione in ciascuna delle regioni/province autonome: lo ha realizzato il portale Youtrend, combinando cinque parametri: la percentuale di dosi utilizzate sul totale delle dosi ricevute; la percentuale di ospiti delle Rsa vaccinati; la percentuale di soggetti over 80 vaccinati; la percentuale di soggetti nella fascia 70-79 anni vaccinati; l'accelerazione delle vaccinazioni rispetto alla settimana precedente.

L'esito dell'indagine, o, meglio, dell'aggiornamento del 5 aprile? Guida il Veneto, con 76 punti su 100 (3 in più rispetto alla scorsa settimana). Poi vengono il Lazio (stabile a 73), la provincia autonoma di Trento (71, 9 punti in meno), quindi Toscana, che da quota 55 è passata a 70. La graduatoria è invece chiusa - tutte sotto i 50 punti - da Sicilia (47), Sardegna e Liguria (46), Calabria e Puglia (45). Eccezion fatta per la Sardegna, il cui punteggio è rimasto invariato, queste regioni a fondo classifica hanno visto il loro indice peggiorare rispetto al rilevamento della scorsa settimana; 2 i punti persi dalla Liguria. Tra il 50 e il 59 troviamo Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Abruzzo e Campania; tra il 60 e il 69 Val d'Aosta, Provincia di Trento, Emilia Romagna, Molise e Basilicata.

"Cosa ci dice, quindi, questo indice? Più si avvicina a 100 - spiegano sul sito di Youtrend -, più una data regione avrà portato avanti la campagna vaccinale con efficacia. Per ogni regione, pertanto, l’indice permette di misurare l’andamento della campagna vaccinale non in termini assoluti, ma relativi, permettendo un confronto proprio con le altre regioni".

Nota metodologica

Per ciascuno dei primi 4 indicatori sopra indicati viene in seguito calcolata la posizione di ogni regione fra 0 e 100, dove 100 equivale al dato della regione migliore. Per quanto riguarda il trend settimanale, invece, viene applicata una scala lineare dove 100 corrisponde a un raddoppio delle dosi somministrate (+100%), 50 equivale a una stabilità (+0%) e 0 corrisponde a un azzeramento delle dosi somministrate (-100%). Viene poi effettuata una media ponderata dei 5 indicatori per ogni regione: tale media rappresenta l’indice regionale.
Dall'indagine è escluso il personale sanitario "perché non è chiaro chi sia incluso effettivamente nella platea, anche alla luce del fatto che il personale sanitario per il governo era pari a 1,4 milioni di persone nella prima versione del piano mentre poi è salito a 1,8 milioni nell’ultima versione. Va inoltre tenuto conto che è possibile che le regioni non adottino lo stesso criterio nel classificare chi vaccinano quando inseriscono i dati sui sanitari negli open data, esistendo sia la categoria 'personale sanitario' sia quella del 'personale non sanitario' ed essendo usate entrambe sin dall’inizio delle vaccinazioni", si legge sul portale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News