Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Aprile - ore 23.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Varricchio: "Allo Spezia servono esperienza e i tifosi al Picco"

L'attaccante della storica promozione a due giorni dalla sfida del "Maradona": "Napoli piazza straordinaria ma i tifosi aquilotti sarebbero fondamentali per la salvezza. Felice per la carriera di Terzi. Nzola? Non deve sentirsi appagato".

doppio ex
Varricchio

La Spezia - Ciò che gli sfuggì nel 2005 a Napoli Massimiliano Varricchio lo ottenne un anno dopo a Spezia dove contribuì, a suon di gol in coppia con Max Guidetti, alla storica promozione in Serie B dopo 55 anni. Attualmente lontano dal mondo del calcio dopo l'esperienza alle giovanili della Spal, il bomber del “volo dell'aquila” continua però a seguire sempre con grande coinvolgimento le sorti di una piazza dove ha contribuito a scrivere un pezzo di storia ritagliandosi uno spazio importante nel cuore dei tifosi.

Mercoledì lo Spezia sarà di scena al “Maradona”, che partita sarà?
“Sicuramente difficile perché la squadra di Gattuso punta al vertice ed è reduce dall'ottima vittoria di Cagliari. Lo Spezia però sta facendo bene, se la gioca sempre a testa alta cercando di fare il suo gioco anche contro le grandi, mi sta piacendo molto. Il campionato è ancora lungo e deve trovare una giusta continuità, per una neopromossa la salvezza è sempre un traguardo duro ma prestigioso”.

L'apertura del mercato di riparazione consentirà al ds Meluso di apportare dei correttivi, dove dovrà operare secondo lei? Cosa manca a questo gruppo?
“Per quello che ho visto forse serve maggior esperienza in un campionato nuovo nel quale la minima distrazione viene punita. A livello numerico la rosa è ampia e credo serva qualche ritocco solo sotto il profilo della consapevolezza e della maggiore conoscenza della categoria, specie nei momenti più delicati. Penso bastino due o tre elementi in grado di dare una mano ai più giovani”.

Da ex attaccante come giudica l'impatto di Nzola con la massima serie e il tridente messo in campo da mister Italiano?
“Nzola sta facendo benissimo ma è importante che non si accontenti, che non subentri in lui un senso di appagamento per quanto fatto finora. Credo che lo Spezia abbia comunque risentito anche della prolungata assenza di Galabinov, specie in alcune partite in cui la sua fisicità sarebbe stata utilissima per tenere palla, giocatori come lui sono sempre importanti per ogni allenatore. Per quanto riguarda il modulo Italiano ogni giorno vede i giocatori e ci sta che in un campionato lungo e difficile come questo in alcune situazioni possa cambiare qualcosa”.

Il Napoli che mercoledì affronterà lo Spezia ha solidità e ambizioni ben diverse da quello “post fallimento” nel quale giocò lei. Cosa le ha lasciato quell'esperienza condivisa anche con Terzi?
“Claudio è un ragazzo perbene e sono contento che in seguito abbia fatto grandi cose affermandosi anche a Spezia, dove ha conquistato la storica Serie A da capitano. Napoli è una piazza straordinaria, forse la più seguita e passionale insieme a quella di Roma sponda giallorossa, con uno stadio che può sempre fare la differenza. È un peccato che la partita si debba giocare senza pubblico per colpa di questo maledetto virus ma questo potrebbe essere un vantaggio per lo Spezia”.

A questo proposito quanto ha perso la squadra non potendo giocare con i suoi tifosi, prima a Cesena e poi al Picco?
“Il pubblico spezzino è sempre tanta roba e sono convinto che nel suo stadio avrebbe fatto la differenza dando una spinta ulteriore alla squdra. Ho avuto la fortuna di giocare potendo contare sul sostegno questi tifosi. Il Picco, con la gente vicinissima al campo, riesce a trasmetterti una grande carica, specie nei momenti difficili e per la squadra in questo campionato sarebbe stato fondamentale. Sono sicuro che i tifosi saranno comunque sempre vicini allo Spezia fino alla fine della stagione anche se non potranno andare allo stadio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News